Autore

giuseppemoscato


BONZA O BOLLETTA? Sciogli questo dubbio
Editoriale

BONZA O BOLLETTA? Sciogli questo dubbio

Nella vita si fanno delle scelte basandoci anche su delle priorità che diamo all’azione da intraprendere. Non potendo fare tutto quello che si vuole o che si deve nello stesso periodo temporale, vuoi per mancanza di tempo, di denaro, di disponibilità, o comunque per qualsiasi motivo, ci si trova dinnanzi ad un bivio, trivio e certe volte anche quadrivio. Ci si ferma, si sta un po’ a pensare e si decide quale strada prendere in riferimento, appunto, alle scelte che facciamo ed alle priorità che assegniamo.

Il nostro interlocutore proprio ieri si è trovato dinnanzi ad un bivio, ed ha dovuto fare una scelta, assegnando una priorità alle due cose che doveva fare. Come eloquentemente rappresentato nella foto, ci si è trovati a scegliere tra pagare la bolletta dell’acqua a Girgenti acque, scadenza 10 ottobre, oppure chiamare la bonza per approvvigionarsi dell’acqua e pagarla. Le due ipotesi sono facilmente riscontrabili. La prima, ovvero la scadenza della bolletta, è un atto dovuto, da fare alla scadenza, anche perché si incorre a sanzioni che fanno aumentare l’importo da pagare. Ma anche la seconda strada è un atto obbligatorio in quanto la cisterna era vuota, guarda caso per una mancanza proprio del beneficiario della bolletta che non rispettando il contratto, a causa di….. (pi fatti so, che a mmia non interessano), non ha distribuito l’acqua.

E qui il bivio avendo a disposizione soltanto il “liquido” per fare una sola azione: pagare la bolletta per non incorrere nelle sanzioni? chiamare la bonza ed avere l’acqua che l’intestatario della bolletta non ti aveva dato?

Il nostro interlocutore ha scelto…………….VOI CHE COSA AVRESTE SCELTO?

 

11 ottobre 2017

Autore

giuseppemoscato


Lascia un commento