Autore

vedisotto


Donazione e Trapianti, la Sicilia retrocede
Altre Notizie

Donazione e Trapianti, la Sicilia retrocede

Enzo Vella
Mentre ancora oggi l’Italia inneggia al record dei trapianti del 2017, in Sicilia è in crisi la Trapiantologia di Organi. A denunciare la grave situazione nel settore trapianti e donazioni in Sicilia, che dall’inizio del 2018 ha subito un pesante tracollo è il Comitato consultivo aziendale dell’Ismett, costituito da numerose associazioni. Nonostante il lavoro in atto di risistemazione del Centro Regionale Trapianti Sicilia, ancora oggi si registra un -40 % di attività di trapianto. Tutto sta accadendo sotto gli occhi dell’intero settore sanitario, mentre centinaia di siciliani in attesa di un trapianto rischiano ogni giorno la vita, o costretti a migrare al nord.
Come si rileva dai dati forniti dal CRT Sicilia, purtroppo si è registrato un vero e proprio tracollo in ordine a donazioni e trapianti. Nelle rianimazioni si è registrato un crollo di osservazioni e prelievi e, ovviamente, conseguente è stata la consistente diminuzione del numero dei trapianti.
Va detto dei pochi trapianti effettuati da gennaio che molti di questi organi sono provenienti da fuori regione con tutte le difficoltà in termini di economicità che ciò comporta.
Pertanto «intollerabile che le Istituzioni regionali non affrontino tempestivamente tali criticità, nonostante le forti grida di allarme lanciati dalle Associazioni di categoria. Fiduciosi che venga fatta luce di quanto sta accadendo in questa martoriata Sicilia; dell’incresciosa situazione abbiamo provveduto a informare  anche al Ministero dalla Salute e gli organi competenti».

 


Stampa articolo
11 luglio 2018

Autore

vedisotto


Lascia un commento