Sabato 19 aprile 2014 - 08:51

Il Piano straordinario per il lavoro in Sicilia

Scritto Da Vedi Sotto
Aggiornato: aprile 12, 2013
azio

Gli operatori della formazione professionale, in questo momento di crisi, sono disorientati e preoccupati per il loro futuro. Si parla di riforma del settore, di interruzione della attività, di riqualificazione del personale, dello stop dell’Avviso 20 e di Piano Giovani.

Abbiamo chiesto a Massimiliano Urso, operatore del settore ed esperto nella progettazione formativa, di sintetizzare le varie opportunità che offre il PIANO GIOVANI.

————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

Il Piano straordinario per il lavoro in Sicilia: Opportunità giovani comunemente denominato Piano Giovani

Obiettivo:

elevare l’occupabilità rafforzandone la posizione relativa sul mercato del lavoro attraverso una serie di interventi strutturati a rafforzare le opportunità di transizione dall’area non solo della disoccupazione ma anche dell’inattività verso quella del lavoro.

La dotazione finanziaria del Piano ammonta a circa 452 milioni di euro, derivati dalla riduzione del cofinanziamento nazionale del PO FSE Sicilia 2007-2013 ed è stato stimato un coinvolgimento di almeno 50mila giovani nelle nuove misure occupazionali.

Il piano può essere considerato come momento di transizione tra la vecchia programmazione 2007/2013 e la nuova programmazione 2014/2020.

Quali interventi?

Gli interventi si concretizzeranno in n. 3 azioni:1) OCCUPABILITA’ GIOVANI - 2) RAFFORZAMENTO SISTEMA - 3) ASSISTENZA E PROMOZIONE

OCCUPABILITA’ GIOVANI

È finalizzato a contenere il disagio della non occupazione giovanile. L’intervento è composto da n.5 azioni,ossia:

1.       Giovani Professionisti

2.       Giovani in impresa

3.       Formazione giovani

4.       Ampliare la pratica dell’apprendistato e le transizioni al lavoro stabile

5.       Prima impresa Giovani.

giovani_occupazione3.jpg_459508425

n.1) Giovani Professionisti: erogazione di un assegno mensile pari, orientativamente, € 600,00 per svolgere un anno di attività professionale presso studi professionali. Il giovane professionista destinatario dell’assegno mensile non deve avere rapporti di parentela entro il 3° ed affinità entro il 2° grado con i soci dell’impresa presso cui svolgerà l’attività. All’interno della stessa azione sono previsti incentivi all’assunzione,ossia la possibilità di accedere ad un bonus occupazione di € 5000,00 per l’avvio di un’attività autonoma, e di € 3000,00 a favore dell’impresa qualora questa assuma con un contratto a tempo pieno superiore a 24 mesi e € 5000,00 se a tempo indeterminato. Dotazione finanziaria complessiva € 11,640 mln di euro

n.2) Giovani in impresa. L’intervento intende agevolare e sostenere l’inserimento lavorativo e professionale dei giovani diplomati e/o in possesso di qualifica professionale mediante l’offerta di una esperienza di lavoro.

Sono previsti tirocini di n.6 mesi con un assegno di € 500 (per i tirocinanti disabili il periodo potrà essere di dodici mesi e l’assegno di € 750).

L’impegno dell’impresa ospitante in una attività di tutoraggio, il cui costo viene riconosciuto tramite l’erogazione di uno specifico voucher di impresa del valore di € 250 mensili da erogare, in base alle regole e secondo le modalità previste dalla disciplina comunitaria in materia di aiuti di stato alle imprese. Inoltre, incentivi all’assunzione dipendenti dalla tipologia di contratto: T.Indeterminato  € 6000 (€ 7000 in caso di disabili), T.indeterminato part time o apprendistato € 3000 (€ 3600 disabile) e determinato ma almeno di 24 mesi € 3000 (€ 3600 disabile). Totale dotazione finanziaria 33 mln di euro di cui 24 mln tirocinio e 9 per l’incentivo. E’ previsto un coinvolgimento di 8000 tirocinanti e 1800 incentivi all’assunzione

n.3) Formazione giovani

Ciclo di vita dell’azione:

Formazione ( percorsi di max n.1000 ore Giovani “N.E.E.T.” (Not in employment, education or training), – indica individui che non stanno ricevendo un'istruzione, non hanno un impiego o altre attività assimilabili (tirocini, lavori domestici, ecc.). Percorsi strutturati tale da poter, alla fine del percorso, ottenere una qualifica professionale corrispondente al quadro europeo delle qualifiche (EQF) al fine di trovare la giusta adattabilità al mercato del lavoro.

Bonus premiale  per l’ente  che riesce a collocare giovani in azienda nelle seguenti modalità:

(€ 500 per ciascun destinatario del corso tempo determinato 12 mesi);

(€ 750 per ciascun destinatario del corso tempo determinato 24 mesi o contratto apprendistato);

(€ 1000 per ciascun destinatario del corso se il contratto è a tempo indeterminato).

Incentivi all’assunzione per le imprese che assumono alla fine del percorso formativo: € 6.000  per assunzione a tempo pieno e indeterminato,€ 3.000  per contratti a tempo indeterminato part-time, apprendistato, o contratto a tempo determinato di almeno 24 mesi. Se il destinatario è disabile rispettivamente € 7000, € 3600, e € 3600

Dotazione finanziaria € 310 mln di cui 286 mln per orientamento/formazione ( destinatari diretti 35.000), € 4 mln per bonus premiale per avvenuta collocazione lavorativa ( destinatari diretti 5.000), € 24 mln per incentivo assunzione ( destinatari diretti 4.000)

n.4) 1. Ampliare la pratica dell’apprendistato e le transizioni al lavoro stabile

Valorizzazione dell’apprendimento per competenze e la presenza di giovani tecnici e laureati ricorrendo al contratto di apprendistato. Inserimento di giovani in possesso di diploma di istituto tecnico superiore o di laurea attraverso un contratto di apprendistato. Incentivi pari a € 6000,00 che assumono l’apprendista a tempo indeterminato.

La dotazione finanziaria sarà di 10,06 mln di euro di cui 4,31 per incentivi alle assunzioni, 2 mln di euro per la realizzazione di 25 corsi di ITS, 3 mln di euro per 25 corsi di Master e 0,75 mln di euro per 15 corsi di dottorato

n.5) Prima Impresa Giovani

L’intervento è rivolto a giovani che desiderano avviare un’attività imprenditoriale. L’azione si concretizza in n. 3 sotto interventi,ossia: percorsi di orientamento all’imprenditorialità e attività

di formazione di base, redazione business plan attraverso servizi di consulenza specialistica e start-up dell’impresa che verrà sostenuto sia attraverso un contributo in conto capitale (per un ammontare massimo di 5.000 euro) sia attraverso la garanzia di un credito a tasso agevolato pari a 10.000 euro. Previsione avviamento n. 150 imprese nuove per un totale di 202 posti di lavoro.

Dotazione finanziaria di 14,5 mln di euro di cui 7 per l’attività di formazione e consulenza specialistica, 2,5 mln di euro per il sussidio per lo start up e 5 mln per il credito agevolato

RAFFORZAMENTO SISTEMA

Il secondo ambito di azione si compone degli interventi necessari a completare la riforma  del sistema della formazione professionale in Sicilia ed a rafforzare le capacità gestionali del mercato del lavoro dell’isola.

Al suo interno è composto da n.2 significativi interventi:

1)    Per un sistema della formazione professionale di qualità attraverso le seguenti azioni:

Attività

Risorse (mln di euro)

Interventi

Destinatari diretti

Servizi specialistici per la riorganizzazione gestionale

2

1400

1400

Riqualificazione del personale degli enti

8,5

In corso d’opera

2500

Fondo a sostegno esodo e mobilità del personale in esubero nonché azioni di concentazioni/aggregazioni enti

28

In corso d’opera

2000

Interventi specialistici per il ricollocamento lavorativo

3,5

In corso d’opera

3500

Definizione e sperimentazione sistemi di certificazione

1

1

In corso d’opera

Rafforzamento nella applicazione del modello di accreditamento degli organismi formativi

2

1

1400

TOTALE

45

 

 

La riqualificazione del personale riguarderà non solo sia l’area della docenza che l’area amministrativa ma anche consolidare e sviluppare  competenze nell’area del monitoraggio qualitativo e dell’autovalutazione dei processi.

2)    Migliorare la governante del mercato del lavoro

Attività

Risorse (mln di euro)

Interventi

Destinatari diretti

Accreditamento dei servizi al lavoro

1,5

200

200

Riqualificazione del personale dei servizi per l’impiego

3

9

1000

Monitoraggio e valutazione percorsi Istr. Form. Orientamento

2

1

5000 scuole/ 1440 enti formazione

Messa a punto anagrafica scolastica

3

1

6000

Sperimentazione libretto formativo del cittadino

2,5

1

5000

Rafforzamento e sviluppo sistemi reti informatiche servizi per il lavoro

6

1

230

Monitoraggio e valutazione dei servizi per il lavoro pubblici e privati

1

1

230

TOTALE

19

 

 

Assistenza e promozione

Attività

Risorse (mln di euro)

Interventi

Destinatari diretti

Assistenza tecnica alle attività di pianificazione operativa, gestione, controllo e verifiche di audit

5,50

1/2

Amministrazione regionale e responsabili dell’attuazione piano

Monitoraggio e valutazione del piano

1,04

1/2

Amministrazione regionale e responsabili dell’attuazione piano

TOTALE

6,54

 

 


Quadro totale risorse finanziarie

Ambiti e priorità

Importo

Percentuale

Occupabilità

379,21

83,9

-Giovani professionisti

11,64

 

-Giovani Impresa

33,00

 

-Formazione Giovani

310,00

 

-Ampliare la pratica dell’apprendistato e le transizioni al lavoro stabile

10,06

 

-Prima impresa giovani

14,5

 

Rafforzamento sistema

64,00

14,2

-Per un sistema della formazione professionale di qualità in Sicilia

45,00

 

-Per una più efficace governante del Mdl siciliano

19,00

 

Assistenza e promozione

8,79

1,9

-Rafforzamento gestione monitoraggio e valutazione

6,54

 

-Promozione e comunicazione

2,25

 

Totale

452,00

100