Autore

giuseppemoscato


La sindaca Anna Alba scrive al Prefetto: “Con l’istallazione dei contatori idrici possibili problemi per l’ordine pubblico”
Dai Comuni, Evidenza, Favara

La sindaca Anna Alba scrive al Prefetto: “Con l’istallazione dei contatori idrici possibili problemi per l’ordine pubblico”

Una grave situazione che ha portato ad esasperazione e tensione e che potrebbe sfociare in disordini. E’ quanto teme la sindaca di Favara Anna Alba che ha scritto al Prefetto di Agrigento e alla Tenenza dei Carabinieri di Favara. Oggetto della grave preoccupazione la ripresa dell’attività di istallazione da parte di Girgenti Acque dei contatori per la misurazione idrica delle utenze. 

Alba-e-DiomedeIstallazione che la sindaca aveva chiesto di sospendere per programmare un incontro tra le parti, alla presenza delle associazioni dei consumatori, e che invece la società di gestione non ha tenuto conto.   “Mi corre l’obbligo di informala circa la grave situazione che dalla giornata di ieri interessa il territorio e i cittadini di Favara – scrive Anna Alba al prefetto Nicola Diomede – nonostante le rassicurazioni, i colloqui preventivi e l’impegno di programmare una riunione alla presenza della parti coinvolte e delle associazioni dei cittadini, per dirimere sul nascere ogni criticità – continua la sindaca – gli operatori del servizio idrico integrato, Girgenti acque, dalla giornata di ieri hanno deliberatamente ripreso le attività di installazione dei misuratori idrici di utenza”.   Come evidenziato nella lettera al Prefetto, dette operazioni di istallazione hanno portato esasperazione e tensione tra i cittadini e gli operatori di Girgenti acque al punto tale che sono dovuti intervenire i Carabinieri della locale Tenenza.  “La gravità della situazione è palese e ala fine di prevenire problemi di ordine pubblico – si legge ancora nella lettera di Anna Alba al Prefetto – ho il dovere di informarla chiedendo un suo autorevole intervento per riportare la serenità necessaria sia ai cittadini che agli operatori del gestore del servizio idrico”.  

Proprio ieri sera si era diffusa la notizia di un forte alterco, non proprio una aggressione ma poco c’è mancato, tra un paio di cittadini e gli operatori che insistevano nell’istallazione del contatore.  “L’Amministrazione comunale al fine di rappresentare e tutelare la cittadinanza – continua la lettera della sindaca – ha inoltrato una nota di richiesta di sospensione delle operazioni di montaggio dei contatori al gestore del servizio idrico e per conoscenza all’Ati di Agrigento, che a quanto pare non ha avuto finora l’esito sperato, rendendosi disponibile ad organizzare l’incontro presso la sede comunale, nel corso della prossima settimana”.    Un incontro che, come ci ha detto il vice sindaco Lillo Attardo, potrebbe servire anche per chiarire alcuni aspetti tecnici ed operativi; predisporre una serie di informazioni per i cittadini per far conoscere norme e spiegare l’azione da svolgere; programmare un eventuale piano di intervento individuando zone e strade dove procedere. Tenendo conto di tutte queste precarietà la sindaca Anna Alba si affida al Prefetto: “Confidando nella sua massima disponibilità e nel favorevole accoglimento della richiesta”.

12 gennaio 2018

Autore

giuseppemoscato


Lascia un commento