Autore

sop


Agrigento, raffica di controlli e posti di blocco in città
Dai Comuni

Agrigento, raffica di controlli e posti di blocco in città

Multati una ventina di automobilisti. Una persona in manette ed una denunciata.

Per una donna 32 enne, favarese, è scattata anche la denuncia per “Guida sotto l’influenza dell’alcool”.

 Raffica di controlli e posti di blocco in città. Multe per 3.000 euro per violazioni al codice della strada. Una persona in manette ed una denunciata all’Autorità Giudiziaria. Due assuntori di stupefacenti segnalati alla Prefettura.

Nelle ultime ore, in vari angoli della città, è scattato un servizio coordinato dal Comando Provinciale Carabinieri di Agrigento, finalizzato ad intensificare le attività di prevenzione e contrasto alla criminalità. Lungo le principali arterie stradali ed in particolare nel quartiere Fontanelle, si sono piazzate numerose pattuglie dei Carabinieri, che hanno effettuato vari posti di blocco ed identificato complessivamente sessanta persone, perlustrando piazze, luoghi di aggregazione, parchi urbani e le adiacenze degli esercizi commerciali della zona, con l’obiettivo finale di infondere un maggior senso di sicurezza nei cittadini.

Lungo la strada statale 115 invece sono state fermate una trentina di autovetture ed elevate varie sanzioni per violazioni al codice della strada, per un ammontare complessivo di circa 3.000 euro. Inoltre, nei confronti di una donna 32 enne, favarese, è scattata anche la denuncia per “Guida sotto l’influenza dell’alcool”, poiché è stato accertato che aveva un tasso alcolemico superiore alla soglia consentita.  La sua patente, pertanto, è stata subito ritirata.

Durante un posto di blocco, in orario serale, i Carabinieri hanno fermato un insospettabile 22 enne agrigentino, il quale sin da subito ha mostrato un certo nervosismo. Dopo aver controllato i suoi documenti d’identità, è scattata nei suoi confronti una perquisizione, nel corso della quale dalle tasche del suo giubbotto e dall’abitacolo della sua auto, sono saltati fuori nove involucri contenenti sei grammi di “Cocaina” pura, che se rivenduta al dettaglio avrebbe potuto fruttare alcune centinaia di euro. A quel punto, non avendo fornito alcuna giustificazione sul possesso della droga, i Carabinieri hanno stretto le manette ai polsi del giovane con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti”.

Infine, nel corso delle attività di pattugliamento, sono stati pizzicati lungo le vie del centro storico due giovani agrigentini, trovati in possesso di modiche quantità di droga e pertanto segnalati alla Prefettura in qualità di “assuntori” di sostanze stupefacenti.

                                                


Stampa articolo
1 febbraio 2019

Autore

sop


Lascia un commento

IMG-20190307-WA0007