Autore

gianpiero.puccio


LEGGENDO

Distruzione statua del Cristo: oltre ad offendere la comunità intera è stato commesso anche un reato

Ciò che è accaduto in questi giorni risulta oltremodo inqualificabile, l’indignazione è tanta e trasversale, la comunità intera è accomunata da sentimenti di rabbia e sgomento, come si può e perche distruggere una statua così significativa per la nostra comunità.staua del Cristo

La dura realtà è che il monumento è stato distrutto ma, ancor più grave è stato abbattuto subito dopo un intervento di riparazione, amorevolmente effettuato da un noto artista locale,resosi necessario a seguito di recentissimo danneggiamento presumibilmente commesso dallo stesso soggetto.

Detto quanto sopra, possiamo solo sperare che questi comportamenti vengano puniti e per fare ciò possiamo solo augurarci che il soggetto in questione venga assicurato alla giustizia.Gianpiero puccio

Sappiamo che la competente e professionale Tenenza locale è al lavoro, perché, che sia chiaro il soggetto in questione, oltre adaver assunto un comportamento moralmente condannato da tutti ha commesso anche un reato sancito dall’art. 404 del Codice Penale.

Infatti, il libro II del C.P. “ dei delitti in particolare Titolo IV – Dei delitti contro il sentimento religioso e contro la pietà dei defuntiCapo I – Dei delitti contro le confessioni religioseprevede quanto segue:

Chiunque, in un luogo destinato al culto, o in un luogo pubblico o aperto al pubblico, offendendo una confessione religiosa, vilipende con espressioni ingiuriose cose che formino oggetto di culto, o siano consacrate al culto, o siano destinate necessariamente all’esercizio del culto, ovvero commette il fatto in occasione di funzioni religiose, compiute in luogo privato da un ministro del culto, è punito con la multa da euro 1.000 a euro 5.000.

Chiunque pubblicamente e intenzionalmente distrugge, disperde, deteriora, rende inservibili o imbratta cose che formino oggetto di culto o siano consacrate al culto o siano destinate necessariamente all’esercizio del culto è punito con la reclusione fino a due anni.

Il fatto che tali comportamenti siano puniti dalla Legge sta a significare l’importanza che il nostro ordinamento dà alla tutela del culto e di ciò che esso rappresenta per la nostra popolazione.

Orbene, possiamo e dobbiamo sperare che comportamenti del genere, sempre più frequenti non accadano più, al contempo,dobbiamo riflettere tutti su cosa non sta più funzionando e sul perché determinati comportamenti sociali possano scivolare così in basso ed arrivare a tanto!!!


Stampa articolo
21 marzo 2019

Autore

gianpiero.puccio


Lascia un commento

IMG-20190515-WA0011