Autore

Franco Pullara


Favara, a due mesi dalla riparazione sprofonda di nuovo il collettore fognario
Dai Comuni, Evidenza

Favara, a due mesi dalla riparazione sprofonda di nuovo il collettore fognario

A due mesi dalla riparazione e dopo circa due anni di vicissitudini per il completamento dei lavori, oggi è sprofondato nuovamente una parte della condotta fognaria di Via delle Muse, dove transita il settanta per cento delle fogne di Favara. IMG-20190222-WA0007 (3)“Semu arrè mezzu a merda!” E’ l’amara costatazione di Lillo Costa, un residente. E ha ragione da vendere lui e tutti i favaresi, perché è paradossale il risorgere del problema dopo due anni di disagi e di grave inquinamento dell’ambiente, tra l’altro, certificato dall’Arpa.

Adesso, bisognerà comprendere i motivi dell’ulteriore sprofondamento e intervenire immediatamente per salvaguardare la salute dei cittadini e l’ambiente.

Non solo, ci si deve interrogare sulla precedente conduzione dei lavori, il cui costo è caricato nella tariffa e pagato dall’utenza, che sopporta il danno e la beffa.

Impensabile rivivere i due anni di passione per la quale conclusione di significativa importanza è stato l’intervento della Tenenza dei Carabinieri di Favara, i soli, strano a dirsi, a chiedere gli accertamenti dell’Arpa e alla conseguenziale verifica sul grave inquinamento dei luoghi.

Si aspetta l’immediato intervento di Girgenti acque, mentre l’ufficio tecnico comunale dovrebbe dirci il perché del nuovo sprofondamento.

 


Stampa articolo
22 febbraio 2019

Autore

Franco Pullara


Lascia un commento

IMG-20190307-WA0007