Autore

vedisotto


Gerlando Nobile a Bennica: “Se il servizio va male la colpa è solo tua”
FRANCAMENTE

Gerlando Nobile a Bennica: “Se il servizio va male la colpa è solo tua”

Gerlando Nobile

“Ma tu chi sei?”  “Stai attento che se i netturbini prendono botte dai nostri concittadini è colpa tua perché stai aizzando la gente”. Questo mi sono sentito dire questa mattina alle ore 9,30 dall’assessore Giuseppe Bennica al quale avevo, semplicemente, chiesto un pubblico confronto sull’attuale stato dell’arte del servizio di igiene ambientale.

Alla sua domanda e alla sua affermazione preferisco rispondere pubblicamente perché nulla di privato c’è tra un operatore politico locale, quale mi definisco, e un assessore della Giunta comunale.

“Ma tu chi sei?” Io sono un cittadino al quale l’amministratore deve dare conto e ragione sulla sua attività. A maggior regione me lo deve lui che è un grillino, paladino del rapporto aperto con i cittadini, del magnificato palazzo di vetro, della decantata massima trasparenza. Mai come gli attuali amministratori con i colori del M5s si è dimostrato come tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Una cosa erano in campagna elettorale e un’altra assolutamente diversa sono diventati un minuto dopo il loro insediamento nel Palazzo di città. Non ci si può parlare più! E se si insiste, come nel mio caso, la risposta è “ma tu chi sei”.

Io sono uno della stragrande maggioranza degli scontenti sul come viene eseguito il servizio di igiene ambientale ed è perfettamente inutile il tentativo di buttarla in caciara utilizzando i netturbini che rischierebbero di prendere legnate dalla gente. Non sono io a fare correre il rischio, ma adesso ci arrivo.

Gli operatori ecologici rispondono a precise direttive impartite dall’assessore, la gente contesta queste direttive e questa programmazione e dunque l’assessore Bennica e non io a mettere, eventualmente,  a rischio gli operatori ecologici. La stragrande maggioranza di cittadini non è contenta dell’organizzazione del servizio e ha la necessaria intelligenza di comprendere benissimo che la responsabilità è esclusivamente dell’assessore Bennica, che pretende l’assoluta obbedienza della popolazione e che non si pone di mettere in discussione il suo operato.

Si fa così e basta! Il risultato è il moltiplicarsi delle discariche abusive che soffocano la città.

La richiesta del confronto non era per stare insieme qualche minuto, ma per permettermi di rappresentargli le criticità nell’interesse generale della cittadinanza. Ma lui non lo ritiene necessario, ancora gli pare di poco conto il danno fatto.


Stampa articolo
12 novembre 2018

Autore

vedisotto


Lascia un commento

IMG-20190307-WA0007