Autore

sop


I lavori pubblici: la qualità del progetto per il rilancio socio economico del nostro territorio
Politica

I lavori pubblici: la qualità del progetto per il rilancio socio economico del nostro territorio

Si è svolta oggi pomeriggio la conferenza di presentazione del convegno, in programma il 5 e il 6 aprile al Dioscuri bay Palace a San Leone, sul tema: “I lavori pubblici: la qualità del progetto per il rilancio socio economico del nostro territorio” e del corso di formazione per la figura del coordinatore dei concorsi di progettazione che ha l’obiettivo di fornire all’utenza un numero adeguato di esperti nell’organizzazione e nel coordinamento operativo dei concorsi di progettazione.

Il convegno “I lavori pubblici: la qualità del progetto per il rilancio socio economico del nostro territorio”

Diversi i relatori che giungeranno ad Agrigento da più parti d’Italia: l’urbanista Gianluca Peluffo, il presidente dell’Ordine degli architetti di Bologna Pier Giorgio Giannelli, i componenti del gruppo operativo “Concorsi” del Consiglio nazionale degli architetti (Cna): Vittorio Cecchini, Giorgio Giannelli, Mario Perini, Andrea Marchisio e Marco Marchisio, consulente legale del Cna.

Saranno presenti il prefetto di Agrigento, Dario Caputo; l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone; il sindaco un momento della conferenza stampaFiretto; il direttore dell’ufficio Beni culturali dell’Arcidiocesi di Agrigento, don Giuseppe Pontillo; il vicepresidente della Consulta regionale degli Architetti, Paolo Lo Iacono;  il dirigente generale del dipartimento regionale Tecnico, Salvatore Lizzio; il docente Unipa, Paolo Oreto; i presidenti degli Ordini professionali: Maria Giovanna Mangione (Ordine degli agronomi); Alberto Avenia (Ordine degli ingegneri); Giuseppe Collura (Ordine dei geologi); Silvio Santangelo (Collegio dei Geometri); Francesco Ciaccio (Ordine dei periti agrari e agrotecnici).

Il corso per i coordinatori dei concorsi di progettazione

Agrigento prima città in Sicilia a promuovere la formazione dei coordinatori dei concorsi di progettazione, seguendo la scia di un percorso già attivato a livello nazionale. I partecipanti al corso, che si terrà nel pomeriggio di giovedì e nel corso della giornata di venerdì, rispettivamente 5 e 6 aprile, saranno coordinati dai tutor dell’Ordine degli architetti: Giacomo Cascio, Michele Ferrara, Giuseppe Grimaldi e Francesco Romano.

Il corso, al quale ad oggi si conta l’adesione di oltre 80 partecipanti, è rivolto anche ai professionisti delle stazioni appaltanti e ai dirigenti delle amministrazioni comunali affinché possano bene organizzare concorsi per una architettura di qualità e utilizzare le piattaforme informatiche.

Le interviste

Alfonso Cimino, presidente dell’Ordine degli architetti di Agrigento: “Abbiamo promosso questo convegno per parlare di qualità della progettazione e, attraverso i concorsi di architettura, rilanciare il nostro territorio perché riteniamo che la qualità della progettazione sia un tramite per il rilancio del nostro territorio, delle nostre infrastrutture, dei nostri centri storici. Ecco – prosegue Cimino – questo convegno è importante perché ci offre la possibilità di avere un confronto con illustri ospiti che vengono da ogni parte d’Italia e, in tal senso, mi preme ringraziare Rino La Mendola per l’aver portato nella nostra città il gruppo operativo del Cna.  Questo è un momento di grande rilancio della nostra professionale: il coordinatore potrà svolgere la propria attività a supporto dei Rup durante tutto il processo del concorso di progettazione”.

 

Rino La Mendola, vicepresidente del Consiglio nazionale degli architetti

“Agrigento è tappa di un percorso che stiamo tracciando a livello nazionale per consolidare la centralità del progetto nei processi di trasformazione del territorio. Il concorso è uno strumento ideale per raggiungere questo obiettivo proprio perché garantisce la qualità del progetto e valorizza la professionalità dei concorrenti. In un concorso si sceglie il progetto migliore, in relazione alle aspettative e agli obiettivi della committenza, e non, invece, il professionista sulla base del suo fatturato o del ribasso del suo onorario. Ci siamo resi conto, durante i corsi svolti in diversi sedi italiane, che tantissime stazioni appaltanti sono prive di esperti in materia di organizzazione di concorsi e dell’uso delle piattaforme informatiche sulle quali i concorsi viaggiano velocissimi, al punto di diventare competitivi nei costi e nei tempi, rispetto alle procedure ordinarie e di affidamento della progettazione. Per colmare questa lacuna abbiamo organizzato i corsi di formazione per la nuova figura professionale: il coordinatore dei concorsi, che può essere interpretata da un pubblico dipendente, nel ruolo di Rup, così come da un libero professionista nel ruolo di supporto al Rup. Siamo lieti che in Sicilia la prima città ad ospitare il corso sia Agrigento dove i consiglieri e il presidente dell’Ordine sono particolarmente attivi sul territorio. Questa – conclude Rino La Mendola – è la prima tappa siciliana di un percorso che è destinato ad alimentare un elenco speciale di professionisti esperti in materia di concorsi ai quali potranno fare riferimento le stazioni appaltanti interessate”.

 

Pietro Fiaccabrino, presidente della Fondazione Architetti nel Mediterraneo

“Siamo lieti che la Fondazione, ripercorrendo un percorso già tracciato da Rino La Mendola, sia parte attiva anche nell’organizzazione del convegno e del corso di formazione. Grazie al Consiglio nazionale degli architetti e all’Ordine di Agrigento che ci vogliono, e ci rendono, protagonisti in un evento destinato a cambiare la qualità dell’architettura.


Stampa articolo
25 marzo 2019

Autore

sop


Lascia un commento

IMG-20190307-WA0007