Autore

sop


Proletariato, coscienza sociale e voglia di sinistra. L’attualità di Salvatore Bosco il filosofo del popolo
Altre Notizie, Favara

Proletariato, coscienza sociale e voglia di sinistra. L’attualità di Salvatore Bosco il filosofo del popolo

La presentazione del libro SALVATORE BOSCO IL FILOSOFO DEL POPOLO di Pasquale Cucchiara è stato un momento importante di riflessione politica e sociale per Favara.

Cucchiara L’incontro, moderato con maestria e competenza dal nostro collega Giuseppe Moscato, si è tenuto presso la sala del collare del castello chiaramontano di Favara. Una sala piena, un pubblico attento per un incontro veramente partecipato e sentito, sia per chi ha conosciuto direttamente Salvatore Bosco sia per chi, leggendo il libro di Pasquale Cucchiara ne ha appreso il pensiero politico e filosofico. Con l’autore Pasquale Cucchiara l’editore di Medinova Antonio Liotta, che ha spiegato il perché ha deciso di pubblicare il libro, ma si è intrattenuto anche sul suo ricordo personale di Salvatore Bosco e l’impegno editoriale di Medinova una delle più importanti case editrici della Sicilia.

FB_IMG_1557578848753I saluti iniziali della sindaca Anna Alba che si è detta contenta del fervore culturale della sua città;  la presidente provinciale di Arci Agrigento Angela Galvano che ha parlato dell’impegno dell’associazione in provincia e dell’importante appuntamento della giornata del  10 maggio  e l’iniziativa “No rogo” per invogliare tutti alla lettura. E poi il seguitissimo e interessante interventi Mediterraneo di Simone Oggionni, storico e saggista responsabile nazionale setyorevcultura di Articolo 1. Ha parlato della attualità del pensiero filosofico di Bosco ma anche delle problematiche della sinistra attuale, della netta differenza che c’è e ci deve essere tra amministrare con idee di sinistra o di destra, capitalismo e interesse per il popolo.

Cucchiara Le riflessioni di Pasquale Cucchiara si sono intercalate negli interventi dei relatori. L’autor,  stimolato da Giuseppe Moscato, ha parlato di come nasce la copertina con falce e martello in primo pus no, ma anche del suo amore per la nonna Giovanna alla quale libro è stato dedicato. Quindi le riflessioni sui proletari raccontati da Bosco nella sua Favara, ma anche su chi sono i nuovi proprietari di oggi, del valore del Lavoro e della mancanza di tutela e diritti. Nonostante i presupposti di un nuovo proletariato si registra l’assenza di un grande Partito di sinistra che sappia di nuovo coinvolgere un grande movimento operaio. Infine per un uomo di sinistra qual è Pasquale Cucchiara l’amara constatazione della crescita spropositata di populismi nel mondo che sembra andare inesorabilmente in una deriva di destra.

Bosco Sono questi tutti i presupposti e le riflessioni scaturite nell’incontro di ieri al castello e che ci spingono a consigliarvi la lettura di “Salvatore Bosco – il filosofo del popolo” di Pasquale Cucchiara, edito da Medinova.


Stampa articolo
11 maggio 2019

Autore

sop


Lascia un commento

IMG-20190515-WA0011