Autore

vedisotto


Servizio idrico, Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro con il Prefetto
FRANCAMENTE

Servizio idrico, Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro con il Prefetto

Massimo RASO Maurizio SAIA Gero ACQUISTO

Egregio Sig. Prefetto,
abbiamo atteso che la sentenza del TAR sulla richiesta di sospensiva della interdittiva antimafia da Ella assunta, togliesse di mezzo ogni remora circa la urgente necessità che avvertiamo di affrontare le problematiche relative al futuro del S.I.I.
In realtà, avendo l’ATI comunque già deciso sulla risoluzione del contratto, il tema era già – senza appello – posto.
In questi giorni abbiamo avuto modo di seguire le dichiarazioni della Presidente dell’ATI Dott.ssa Francesca Valenti che sembra delineare un percorso: quello della costituzione di un’Azienda Consortile speciale.
Fin qui, però, non è ancora emersa, in tutta la sua forza, la questione che riguarda come assicurare l’attuale livello occupazionale ed il futuro dei lavoratori che, in atto sono impegnati – a vario titolo e sotto diverse denominazioni societarie – nel garantire il S.I.I..
Ma di questo occorre che si parli.
E’ urgente restituire la serenità che meritano ai Lavoratori ed evitare che gli stessi vengano fatti oggetto di possibili strumentalizzazioni.
Ora che lo Stato ed i Comuni si sono riappropriati della gestione del servizio occorre che tutti i Lavoratori possano sentirsi, finalmente, garantiti in questo fondamentale diritto che è il lavoro.
In attesa riscontro, si coglie l’occasione per inviare cordiali saluti.-


Stampa articolo
27 febbraio 2019

Autore

vedisotto


Lascia un commento

IMG-20190307-WA0007