Autore

vedisotto


A Favara la Befana viaggia su auto d’epoca
Dai Comuni, Favara

A Favara la Befana viaggia su auto d’epoca

Gaetano Scorsone 

A FAVARA UN’EPIFANIA IN CONDIVISA ALLEGRIA.

In una giornata in cui un radioso sole sin dal primo mattino ha cercato di stemperare il gelo dei giorni scorsi, l’ANFFAS ed il C.A.M.E. dei Templi hanno condiviso la festività dell’Epifania con una manifestazione all’insegna della solidarietà e della spensierata allegria. Alle 10.00 appuntamento presso la sede dell’ANFFAS in Viale E. Berlinguer; il tempo di ritrovarsi e di compattarsi per una foto di gruppo e subito partenza a bordo di splendide e luccicanti auto d’epoca per le vie di una Favara incuriosita dal ruggente rombo delle vecchie signore di un glorioso passato motoristico.

befana 1Dopo una sosta in Piazza Cavour per la gioia dei numerosi presenti domenicali e per godere di un tiepido sole vincente sui pungenti assalti del gelido inverno, passaggio e sosta in Piazza Vespri dove la gioiosa compagnia è stata accolta dall’Arciprete, don Giuseppe D’Oriente, che, plaudendo all’iniziativa, si è complimentato con gli organizzatori e con le famiglie per il bellissimo esempio di  fraternità offerto alla  comunità intera attraverso una virtuosa occasione d’incontro che vuole, fra l’altro,  sensibilizzare le coscienze alle problematiche ed alle diverse esigenze di quanti si trovano in condizioni di disabilità fisica ma capaci di esprimere un incredibile potenziale affettivo oltre che, assai spesso, anche una disarmante sensibilità d’animo.

Un’ulteriore riprova di come nell’ambito della nostra comunità siano ben rappresentati quei buoni sentimenti che, partendo dal valore della persona in quanto tale, ad essa ritornano attraverso percorsi che non perdono mai di vista la dignità umana e, soprattutto, le esigenze dei più deboli ed indifesi. Se il nuovo anno da poco iniziato riuscirà a mantenere lungo il suo regolare svolgersi la luminosità del sorriso degli amici dell’ANFFAS, se sarà capace di sfoderare il coraggio e la determinazione delle loro famiglie, arricchendo il tutto con la generosa sensibilità degli intrepidi Soci del C.A.M.E. dei Templi, allora potremmo gioire di un fondato ottimismo perché più vicini al futuro da sempre inseguito.

Con questo condiviso augurio e ringraziando Maria Schifano e tutti gli amici dell’ANFFAS, nonché Noel Patti con tutti i Soci del C.A.M.E. dei Templi,  non mi resta che augurare a voi ed ai vostri cari, Buona Epifania!


Stampa articolo
6 gennaio 2019

Autore

vedisotto


Lascia un commento

IMG-20190307-WA0007