Giovanni Panepinto, parlamentare regionale del Pd
“Abbiamo dimostrato ancora una volta a dispetto di chi preconizzava un clima da tregenda che la politica se lavora con serietà raggiunge i risultati.
C’era chi aveva creato confusione in maniera poco corretta e rispettosa della normativa vigente, invece con la giusta collaborazione si sono trovati i fondi secondo legge che daranno una boccata di ossigeno e serenità al bacino del precariato del comune di Favara che si sono trovati in un periodo di forte stress.
La legge regionale 27 del 2016 che mi ha visto tra i proponenti con la neutralità di bilancio garantisce la copertura finanziaria del 100 per 100 dei contrattisti dei comuni in dissesto, dando inoltre una linea chiara di intervento e di un percorso che deve sfociare giustamente nella stabilizzazione di questa platea. E su questo punto sono certo che la soluzione finale non potrà tardare per molto tempo. Questi lavoratori sono essenziali per l’espletamento di tutti i servizi comunali e hanno acquisito dignità e know-how nel corso di tanti lustri e meritano di essere inseriti a tempo indeterminato nella dotazione organica a prescindere dalle quote di riparto che oggi sono diventati una realtà fino a fine anno.”