Calogero Speziale
COORDINAMENTO PROVINCIALE
UIL PA Polizia Pen.ria AGRIGENTO

C’eravamo pronunciati forse troppo presto nel mese di Agosto quando si insediava il nuovo ed attuale Direttore del Carcere Agrigentino Dott. Valerio Pappalardo.

Pensavamo ad una svolta in positivo per le relazioni sindacali con questa Direzione che nel pregresso ha davvero posto in essere grande partecipazione ed attenzione alle problematiche dell’Istituto Penitenziario di Agrigento e con esso tutto il Reparto della Polizia Penitenziaria.
Oggi a distanza di cinque mesi nostro malgrado “riconosciamo fermamente di esserci sbagliati”, riscontriamo in negativo una considerevole inerzia posta in essere da questa gestione Dirigenziale a grave nocumento di tutte le attività ed a sostegno del personale di polizia penitenziaria e di tutta la Organizzazione del lavoro.

Questa Direzione non ha inteso convocare le OO.SS. presenti sui luoghi di lavoro, neppure per un saluto di insediamento, appare chiaro pertanto il messaggio di rottura totale con le OO.SS.
Anche tutto l’apparato della macchina Amministrativa va a rilento e con essa, l’assenza di risposte alle spettanze del personale di polizia costretto ad attendere il pagamento arretrato del servizio delle missioni relativamente alle competenze dovute.

Abbiamo riscontrato delle illecite attività in violazione agli accordi Nazionali , Regionali e Locali per le materie previste dalla trattativa nel rispetto delle norme Contrattuali , ed in particolari circostanze per la delicatezza degli accaduti ci siamo rivolti al Dipartimento Giuridico della UIL Ufficio Vertenze, considerata la delicatezza delle argomentazioni in atto ed in attesa di considerevoli risvolti .
Anche in quest’ultima fase dell’anno ove ragionevolmente ci si confronta , con la possibilità di stabilire un adeguato piano Ferie Natalizio per le prossime festività , Questa Direzione non ha inteso a tutt’oggi, convocare le OO.SS. e quindi lasciare all’abbandono totale l’attuale precaria Organizzazione del Lavoro peraltro di interesse virtuoso per il lavoratori di Polizia che svolgono turni continuati nelle 24 ore festività comprese.
In più occasioni in questi mesi ci siamo resi partecipi di effettuare una forte azione di Denuncia presso gli uffici Superiori dell’Amministrazione per fatti meritevoli di attenzione ed Ispezione, per circostanze di grave nocumento per l’andamento e la gestione complessiva di questa attuale Dirigenza.
Ci auspichiamo che a breve almeno gli Uffici Superiori di questa Amministrazione possano bypassare l’attuale inerzia posta in essere dalla Dirigenza locale a verifica di quanto fino ad oggi denunciato dalla scrivente Uil Provinciale di categoria e porre in essere urgenti correttivi a sostegno del personale di Polizia Penitenziaria di Agrigento.

A breve chiederemo un utile confronto con tutte le OO.SS. al fine di intraprendere azioni congiunte e significative a garanzia dei diritti dei lavoratori con la finalità di contrapporre una giusta opposizione unitaria e nel diritto di quanto ci è riconosciuto dalla norma che disciplina la trattativa contrattuale .