Favara. “Ciò che veramente pare inverosimile nella gestione della cosa pubblica è la totale assenza della Sindaca di Favara da tutte le forme di dibattito e partecipazione alla vita politica del paese”.

La riflessione politca è della consigliera comunale del PD Laura Mossuto. Ve la proponiamo integralmente.

mossuto“Non si tratta solo di intervenire sui singoli temi ma della totale assenza di un riconosciuto ruolo di guida da parte della prima cittadina. Se è vero che  su alcuni argomenti l’ intervento delle forze politiche e sociali pare serva solo a fare passerella o vetrina, non si può non constatare, come negli ultimi mesi si stenti a capire se la Sindaca si sia dimessa tacitamente dal Suo ruolo. Su vicende come l’ asilo comunale, la piscina che non riapre, Favara ovest, la condizione disastrosa delle strade, il Bilancio Comunale e da ultimo il danneggiamento vile della Villa Ambrosini nessuno ha potuto leggere o ascoltare di un intervento di rassicurazione o di presenza, pubblico e forte, della Sindaca ( salvo qualche sporadico post sui social).

Non si parla di una rendicontazione del lavoro fatto dalla amministrazione pentastellata..che non essendoci stato..diventa in effetti quasi imbarazzante..e nemmeno di spiegare lo stato di avanzamento del  programma elettorale..che abbiamo capito essere stata una dichiarazioni di intenzioni rinunciata in corso d’ opera..ma semplicemente, cara Sindaca, di esserci ed onorare il ruolo che questa città Le ha affidato.

Ciò che invece è accaduto con questa Amministrazione ha dell’ inverosimile, giacchè, malgrado il consenso plebiscitario ottenuto dalla prima cittadina -una tra tutti i cittadini- il rapporto con la popolazione favarese è ormai del tutto inesistente, la figura del primo cittadino è drammaticamente del tutto inesistente.

In passato, quello che spesso Lei ha citato a discolpa e giustificazione della incompetenza amministrativa, abbiamo avuto Sindaci ed Assessori che -nel bene o nel male- si sono assunti pubblicamente e personalmente le proprie responsabilità, Lei, e lo dico con estremo rammarico, invece arranca in silenzio aspettando quasi la fine di un mandato politico disastroso del tutto privo di programmazione che potrebbe costare tanto, troppo, a questo paese.

Non è pensabile né giustificabile un atteggiamento di questo tipo e non erano queste le promesse fatte alla Città di Favara. Questo paese merita una guida forte e decisa, preparata ed umile che sappia esserci e lavorare per il bene del paese con coraggio e senza demandare ad altri compiti e responsabilità.

Se Lei non ne è capace, per come fino ad oggi non è stato, nessun rimpasto di Giunta o nessuna nomina dirigenziale sarà sufficiente ad evitare un disastro annunciato”.   

Laura Mossuto