Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (pagina 33) della Regione Siciliana il decreto del 15 gennaio 2019 relativo all’Approvazione della graduatoria provvisoria delle domande ammesse e finanziabili e non ammesse, asi sensi del PO FESR 2014-2020, Avviso Azione 9.3.1 per la richiesta di concessione di “Finanziamento piani di investimento per comuni associati per realizzare nuove infrastrutture e recuperare quelle esistenti (asili nido, centri ludici, servizi integrativi prima infanzia, ludoteche e centri diurni per minori, comunità socio educative) conformi alle normative regionali di riferimento”.

La dotazione finanziaria prevista per l’Azione 9.3.1, al netto della riserva di efficacia e della quota territorializzata e individuata per la attuazione delle strategie delle aree interne e delle agende urbane, è pari ad 17.566.508,90.  Sono stati ammessi n. 19 interventi, indicati nel corpo del provvedimento, ex delibera CIPE n. 79/2012 Obiettivi di servizio – Servizi di cura infanzia a valere sull’Azione 9.3.1, dell’Asse 9 “Inclusione sociale” del PO FESR Sicilia 2014/2020, per un importo complessivo, a valere sulle risorse della Azione sopra indicate, di € 9.708.225,71.

Pertanto, la somma disponibile sulla Azione 9.3.1, al netto di quanto utilizzato a seguito del “trascinamento” dei n. 19 progetti, è pari ad € 7.858.283,19.

L’avviso è volto a sostenere, in tutto il contesto regionale, attraverso il supporto agli investimenti pubblici dei Comuni, la strategia di qualificazione rete di strutture dedicate e un sistema di interventi capace di colmare le lacune nell’offerta di servizi rivolti alla popolazione di età 4-18 anni. Sono ammissibili al contributo finanziario di cui al presente Avviso le operazioni di adeguamento, rifunzionalizzazione e ristrutturazione di edifici pubblici, compresa la fornitura delle relative attrezzature e arredi, da adibire alla erogazione dei seguenti servizi:

  1. Nidi per l’infanzia o asili nido, micro nido e servizi integrativi per l’infanzia;
  2. Centri di aggregazione per minori, centri ludici e centri educativi diurni rivolti alla popolazione di fascia di età 4-18 anni, con particolare attenzione ai servizi offerti per la fascia 4-6 anni.