All’ordine del giorno 20 punti con in primo piano l’approvazione del Programma triennale Opere Pubbliche per gli anni 2017/2019 e 2018/2020

Tornerà a riunirsi lunedì prossimo 22 luglio 2019 alle ore 19:30 il Consiglio comunale di Favara convocato in sessione ordinaria dal suo presidente Salvatore Di Naro. Un momento particolare per l’amministrazione comunale della sindaca Anna Alba e per il Movimento 5 Stelle favarese che deve fare in conti con forti dissidi interni che, per partire da lontano, hanno dato vita alla rimodulazione della Giunta con il “licenziamento” di alcuni assessori, la nascita della nuova amministrazione, proseguita con la presa di distanze di Carmelo Sanfratello, per continuare con le dimissioni di tre assessori, Pecoraro, Sciortino e Vaccaro, e le ventilate (quasi fatte) dimissioni dell’attuale capogruppo, e quelle ufficializzate di Calogero Pirrera dalla carica di vice presidente. Con la sindaca che qualche giorno fa ha avviato il processo che porterà a “Alba ter”  con la nomina del nuovo assessore alle finanze Maria Laura Maggiore.

Ma ritorniamo alla riunione dell’assise cittadina che, come dicevamo, ha in primo piano le proposte di approvazione di due delibere relative  all’approvazione del Programma triennale Opere Pubbliche, la prima riferito al triennio 2017/2019 e la seconda al 2018/2020. Il programma triennale OO.PP. è propedeutico al bilancio di previsione ma è indispensabile per chiedere finanziamenti o partecipare a bandi, in quanto i progetti debbono essere inseriti nel Piano. Ed a proposito di Bilancio non dimentichiamo che il Bilancio stabilmente riequilibrato annulalità 2016 , triennale 2016/2018 è sempre sub iudice. Il Ministero dell’Interno – Commissione per il risanamento degli Enti locali dissestati, com’è noto ha fatto dei rilievi e ha chiesto chiarimenti ai quali il Comune di Favara deve rispondere al più presto ed in maniera convincente, ma su questo argomento ritorneremo con un altro articolo. L’ordine del giorno del Consiglio comunale prosegue con la richiesta di alcune variazioni di bilancio ai sensi dell’art.250 comma 2 del TUEL. Quindi le proposte per alcune modifiche del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale.

Infine una serie di mozioni, interrogazioni ed interpellanze: Mozione urgente sui  lavori di manutenzione straordinaria e consegna del  plesso  “ Manzoni” di via Udine; interrogazione sulle dimissioni della sindaca Alba all’ATI Idrico; interrogazione sulle iniziative intraprese o da intraprendere per la salvaguardia della struttura “ Boccone del Povero”; interpellanza sulle urgenze in tema di sicurezza e decoro della piazza Lando Conti; interpellanza sulla mancata liquidazione delle indennità dei dipendenti comunali anno 2017; interrogazione sull’avviso pubblico finalizzato all’accreditamento di fornitori di prestazioni integrative – Progetto “Home Care Premium  2019”.