Due ordinanze sono state emesse dal Comandante della Polizia Locale di Favara che ha dato attuazione a due deliberazioni della Giunta comunale della sindaca Anna Alba.

La prima ordinanza istituisce l’area pedonale permanente in piazza Cavour dall’angolo con via Rosario fino all’incrocio con via Cesare Battisti, praticamente tutta la strada lato Municipio, quella per intenderci che è stata recentemente interessata dai lavori di ripavimentazione. Area pedonale anche in tutta piazza dei Vespri dove è consentito il transito da via Salita Madrice in direzione via Nino Bixio. Ovvero arrivati in piazza Vespri non si potrà svoltare a destra per attraversare la stessa piazza ed immettersi in via Vittorio Emanuele. Allo stesso modo chi viene da via Vittorio Emanuele non potrà svoltare a destra attraversando piazza dei Vespri per andare in via Nino Bixio ma dovrà proseguire diritto.

La seconda ordinanza, la n. 126 del 8 agosto 2019 ha effetto solo nei week end, ed in particolare dalla ore 17 di venerdì alle ore 02 di lunedì. Interessa piazza Cairoli, via Zanella (la strada di Farm e dei Sette Cortili) via Margherita dall’angolo con via Cesare Barristi all’angolo con la stessa via Zanella. In entrambe le aree pedonali è consentita la circolazione ai mezzi della Polizia, ai servizi di Emergenza, ai residenti, ai titolari di attività commerciali, alle persone con limitata capacità motoria previa esibizione dell’apposito contrassegno. Limitatamente alle operazioni di carico e scarico è consentito l’accesso ai  mezzi commerciali diretti nelle attività e quelli dei clienti delle strutture ricettive presenti in zona.

Tra le ragion i che hanno determinato la scelta dell’Amministrazione comunale di istituire l’area pedonale di via Zanalla, come specificato in delibera, l’aumenta delle presenze di pedoni che il Codice della Strada definisce “utenti deboli”, dovuta all’attività culturale svolta da Farm Cultural Park ed  in particolare riferimento alla “Biennale delle città del modo”. Area pedonale che andrà a garantire la fruizione in sicurezza dei “cortili” da parte dei pedoni e soprattutto delle persone con limitata o impedita capacità motoria”. L’area pedonale di piazza Cavour si rende necessaria per le attività culturali svolte da diverse associazioni e dall’aumento delle attività commerciali presenti in zona.

Aree pedonali che determinano una rivisitazione della circolazione stradale e soprattutto la riduzione del numero di parcheggi.  Decisione che sembra non trovare d’accordo diversi titolari di attività commerciali, soprattutto di piazza Cavour che lamentano anche il fatto di non essere stati coinvolti preventivamente nella scelta fatta dalla sindaca Anna Alba di deliberare in merito.