Il notaio insieme alla moglie Florinda Saieva stava partecipando alla manifestazione in ricorrenza della nascita dello scrittore favarese Antonio Rossello quando è stato aggredito da uno sconosciuto.

Il fatto è avvenuto in Piazza Cavour, vicino al busto che ricorda lo scrittore favarese durante  una manifestazione organizzata dal Centro culturale intitolato proprio ad Antonio Rossello. La manifestazione era iniziata con l’intervento del professore Gaspare Agnello che aveva introdotto i temi dell’incontro e aveva passato la parola al notaio Bartoli per la sua allocuzione. Neanche il tempo di prendere la parola che un un uomo vestito di nero gli si scaglia contro pronunciando delle frasi inconsulte colpendolo con un pugno. In suo aiuto subito sono accordi gli altri partecipanti all’incontro che hanno trattenuto l’aggressore  cercando di allontanarlo. Pare che l’aggressore non abbia voluto sentire ragioni continuando nonostante fosse trattenuto a minacciare Bartoli, sembra dicendo delle frasi che lo accusavano di avergli rubato le idee e i suoi scritti.

In piazza Cavour chiamarti telefonicamente arrivavano i Carabinieri della Tenenza di Favara che identificavano l’aggressore che veniva però rilasciato. Sembra comunque che il notaio Bartoli abbia sporto o sporgerà formale denuncia.  Andrea Bartoli ha accettato di farsi fare una foto informale sul luogo del misfatto sia per non enfatizzare l’accaduto che per  rassicurare che sta bene.