Autore: vedisotto

Giuseppe Veneziano  Come ogni anno, con tanta fede e professionalità, il “Gruppo Seguimi” della Parrocchia S. Giuseppe Artigiano di Favara riesce a sbalordire i parrocchiani e la cittadinanza, nonchè a mettere in mostra le sue qualità artistiche e teatrali sotto la guida dell’impareggiabile regista Prof. Lillo Trupia e il calore pastorale e paterno dell’instancabile Padre John, Parroco dell’omonima Parrocchia, collaborato dal suo vice padre Perrone. In verità, il Gruppo Seguimi trae origine dalla fantasia religiosa e creativa della buonanima di Padre Calogero, allorché, ancora giovanissimo Parroco dei PP. Vocazionisti di Favara, riuscì a trascinarsi appresso una marea di giovani che…

Leggi tutto

 Riceviamo e pubblichiamo  —- IL COORDINATORE FSI-USAE Diego Renda “Alla Giunta Regionale, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo, alla Procura Regionale Corte dei Conti, all’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Palermo. La scrivente O.S.  rappresenta agli Organi in indirizzo quanto segue. La Giunta di Governo Regionale con le deliberazioni nn° 60 e 61 del 01/03/2024, ed il parere favorevole dell’Assessore Regionale Agricoltura On.le Luca Sammartino ha approvato le deliberazioni del Commissario Straordinario dell’E.S.A. nn° 48 e 49/ 2023 per l’applicazione del CCRL al personale dell’ESA, disconoscendo e stravolgendo formalmente le tabelle di parificazione/comparazione già approvate dalla medesima Giunta…

Leggi tutto

GaetanoScorsone Nella ricorrenza di San Giuseppe Favara si è mobilitata per esprimere la sua devozione al Custode del Redentore – nonché Patrono della Chiesa Universale e Protettore della Sacra Famiglia – e, al tempo stesso, per risvegliare quello spirito di appartenenza comunitaria che rende solidali, uniti e accomunati da condivise tradizioni, storia e cultura. Grazie all’Associazione Culturale “San Giuseppe” e l’Unità Pastorale del Centro Storico è stato messo a punto un articolato programma che ha visto coinvolti l’I.P.S.S.E.O.A. “Gaspare Ambrosini”, il Gruppo Folkloristico “Fabaria Folk”, i Maestri Pasticceri cittadini, il Gruppo “I Tammuri di Girgenti”, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale.…

Leggi tutto

Per il cartello Sociale: Don Mario Sorce, Alfonso Buscemi, Paolo Ottaviano, Gero Acquisto  “Le condizioni in cui versa la rete viaria della nostra provincia, con particolare riferimento alle arteria di entrata e uscita, relative al comune capoluogo, destano non poche preoccupazioni sia dal lato della sicurezza, come dimostrano i numerosi incidenti che si verificano, sia dal lato del decoro in vista del 2025 quando Agrigento godrà del titolo di Capitale italiana della cultura. A tal proposito sarebbe opportuno e necessario potere accendere un Focus sulle condizioni delle suddette infrastrutture viarie sulla base di precise interlocuzioni con i rappresentanti di Anas,…

Leggi tutto

Enzo Di Natali  A trent’anni dalla scomparsa di uno dei leaders della Democrazia Cristiana, on. Giuseppe La Loggia, l’Associazione Centro di Bioetica Evangelium vitae, ne ricorda la memoria con un convegno Domenica 10 Marzo ore 17,00 nella Chiesa di San Nicola nella Valle dei Templi di Agrigento, cui interverranno gli onorevoli Lillo Mannino, Lillo Pumilia ed Enrico La Loggia, dopo la visita alla tomba, subito dopo la celebrazione eucaristica, presieduta da don Lillo Argento, il Coro di Santa Cecilia eseguirà un concerto in onore dell’illustre politico agrigentino. Nel periodo in cui usciva il romanzo Il Gattopardo che sosteneva l’impossibilità del…

Leggi tutto

Il Responsabile Regionale Dipartimento Trasparenza Enti Locali Giuseppe DI ROSA “Già negli scorsi mesi avevamo rivolto alcuni interrogativi, rimasti senza risposta, all’ente di governo d’ambito, l’ATI, al gestore pubblico AICA, al Sindaco di Agrigento. In particolare, ci riferivamo alla tempistica contrattuale per la realizzazione delle opere, di soli 10 mesi, alla previsione di appaltare lavori già eseguiti negli scorsi anni dal precedente gestore, ma anche alla possibilità di pervenire, come auspicato, alla distribuzione continua, abbandonando i turni di distribuzione idrica. Nell’indifferenza di chi avrebbe dovuto dare risposte precise e rassicuranti, adesso Adesso affermiamo con forza che : il finanziamento per la…

Leggi tutto

Maurizio Piscopo  Antonello Bosco mio compagno di infanzia, medico e musicista, parlando di Alessandro Signorino mi ha raccontato, che un giorno ha avuto il piacere di ascoltarlo al pianoforte ed è rimasto stregato per la bellezza dell’esposizione delle note e per la conoscenza dei segreti della musica. Alessandro è un giovane saggio e riflessivo. Ecco come si esprime al proposito del Conservatorio di Cuneo dove ha studiato pianoforte. ” I Conservatori sono luoghi magici dove percorrendo i corridoi è bellissimo passare dal suono stridulo del violino di un ragazzino che cerca disperatamente di far vibrare la corda esatta a un…

Leggi tutto

Consulta di AICA  “Come Consulta abbiamo più volte richiamato le responsabilità politiche della crisi del Servizio Idrico e di AICA denunciando e documentando pubblicamente le inadempienze che hanno caratterizzato il Gestore fin dalla sua nascita e, soprattutto, indicando i Sindaci come i primi responsabili di una gestione inadeguata, ci siamo attirati le intemperanze di alcuni e la diffidenza di molti se non di tutti i Sindaci. La cosa è comprensibile nei riguardi della Consulta, ma ciò che non si comprende è dove sia la politica locale oggi, vista la preoccupante crisi idrica da affrontare, la notizia della perdita di almeno…

Leggi tutto

Alessandro Pitruzzella Consigliere comunale di Favara  “A volte bisogna andare a ritroso per scoprire la coerenza e l’onestà intellettuale delle persone. Era il 6/2 2018 (a meno di due anni di sindacatura Anna Alba) quando l’allora segretario di rifondazione comunista ed oggi sindaco Antonio Palumbo, scriveva un articolo di fuoco indirizzato alla sindaca Anna Alba. Nell’articolo evidenziava che “dalla dichiarazione di dissesto (2016) al 2018, aveva accumulato debiti (chissà perché oggi li chiama crediti non riscossi) per 2 milioni e 700 mila euro. Continuava dicendo che la situazione era così grave che la sindaca aveva due sole scelte: o rimettere…

Leggi tutto