Autore

sop


Le organizzazioni di settore sceglieranno il loro componente nella Consulta per i servizi in favore degli studenti disabili
Altre Notizie

Le organizzazioni di settore sceglieranno il loro componente nella Consulta per i servizi in favore degli studenti disabili

Il Commissario straordinario del Libero Consorzio Girolamo Alberto Di Pisa si è rivolto alle Associazioni e Cooperative operanti nell’ambito dell’handicap, con sede nel territorio della Provincia, per la nomina del loro rappresentante del Terzo Settore all’interno della Consulta per i servizi in favore degli studenti disabili.

Di Pisa ha, contestualmente, invitato gli Enti iscritti nel registro istituito presso il Libero Consorzio a portare a conoscenza di tutte le altre Associazioni e Cooperative operanti nel Settore la richiesta di nomina del rappresentante. La richiesta riguarda le due distinte sezioni, quella del servizio di assistenza all’autonomia ed alla comunicazione scolastica e quella che si occupa del servizio di assistenza igienico personale, in modo da assicurare la totale partecipazione nella scelta del loro rappresentante all’interno della Consulta.

 La richiesta del Commissario è stata inviata per dare la piena attuazione al regolamento istitutivo e consentire l’insediamento dell’organismo con la nomina dei componenti della Consulta così come previsti ed espressamente elencati nell’art. 3 dello stesso regolamento.

 La Consulta per i servizi in favore degli studenti disabili era stata costituita con determinazione n° 149 del 19/11/2018 in conformità al decreto del Ministero dell’ Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 30/12/2011.

 L’organismo si propone di essere un soggetto propositivo e di confronto in tema di servizi socio-assistenziali in favore degli studenti disabili per migliorare la qualità e l’efficienza dei servizi resi e, quindi, sostenere la loro inclusione dentro la scuola e nella società. Avrà quindi il compito di promuovere la più ampia partecipazione delle persone portatrici di handicap, per assicurare loro nel rapporto con le Pubbliche Amministrazioni l’esercizio del diritto all’educazione, all’istruzione, all’assistenza e all’integrazione sociale.


Stampa articolo
19 febbraio 2019

Autore

sop


Lascia un commento

IMG-20190515-WA0011