simone_gramaglia“Nel settembre del 2012 è crollato il sottotetto di un’aula nella scuola Anna Frank – scrive il consigliere Gramaglia in una sua nota – Sono trascorsi 16 mesi e nessun intervento a rimedio e sicurezza è stato compiuto. Fortunatamente il crollo si è verificato fuori dall’orario scolastico di frequenza delle lezioni. Più volte ho segnalato il problema agli organi preposti. I due assessori che si sono susseguiti nel corso del tempo, Pilato e Galvano, sono intervenuti e la Galvano ha inviato due solleciti. Anche da parte dell’ ingegnere capo e del dirigente di settore abbiamo ricevuto solo promesse. Dopo 16 mesi il sottotetto non è stato ripristinato e, addirittura, i calcinacci del crollo sono ancora dentro l’aula.
Perché gli Uffici comunali non intervengono? Per la copertura finanziaria si può utilizzare il fondo di riserva del Sindaco che, tra l’altro, serve per tali finalità. Dunque, nell’indifferenza, ancora oggi la scuola Anna Frank opera con gravi difficoltà perché l’ intero piano teatro del crollo è chiuso. E’ vergognoso privare una scuola e tanti studenti per ben 16 mesi di tanto spazio a disposizione, solo perché in 16 mesi non si riescono a raccogliere dei calcinacci da terra consolidando con un po’ di cemento o altro il sottotetto. Accade ad Agrigento, e ciò, forse,  non accadrebbe se la scuola Frank fosse frequentata dai figli dei politici o dei tecnici che amministrano la città”.
 

sop