Scatta stasera con 56 dei 60 equipaggi iscritti l’edizione 2016 del Rally dei Templi-Fabaria Rally, la cui conclusione è prevista per le ore 18 di domani. Il rally entrerà nel vivo già stasera con la disputa della prima prova speciale prevista sull’Autodromo Valle dei Templi di Racalmuto, mentre domani saranno in programma le altre sette prove: la “Naro” di 7,7 km, e la mitica “Crocca” (4,5 km), da ripetersi 2 volte e la più lunga “Muxarello” di 12,5 km, che sarà ripetuta tre volte. Nel complesso il percorso del rally misurerà 390 km, 66 dei quali di prove speciali.

fabaria-assistenzaAlle verifiche di stamattina, svoltesi in condizioni climatiche ideali, in linea con le previsioni meteo del week end, si sono presentati tutti gli attesi protagonisti, nell’ordine, la Ford Fiesta R5 di Pietro Gandolfo, vincitore nel 2013, navigato da Stefanie Ruecker, le Peugeot 207 S2000 dei favaresi Marco Moscato, con a fianco il messinese Roberto Longo, e Luigi Bruccoleri, navigato da Ivan Rosato. Subito dietro scenderanno dalla pedana le due Mitsubishi Lancer R4 del corleonese Renato Di Miceli e dell’ennese Mario La Barbera, la Subaru di Gabriele Morreale, primo nel 2004, le altre Mitsubishi N4 di Dino Nucci, Craparo e De Francisci, e la Clio Maxi di Cipolla, mentre ha dato forfeit la Punto S1600 di di Mingoia. Più indietro, ma non sottovalutare, la Clio A7 del nisseno Roberto Lombardo.

Due le le Autostoriche presenti, la Porsche 911 del corleonese Di Lorenzo, e la Fiat X 1/9 dell’agrigentino “Red Devil”. Ad oggi il Rally dei Templi-Fabaria Rally può contare sul patrocinio dei Comuni di Aragona, Castrofilippo, Favara, Naro e Sant’Elisabetta

Lascia un commento

  • (non pubblicato)