Un gruppo di detenuti attraverso il teatro è libero di sprigionare la propria fantasia, di volare oltre e di sentirsi libero. Un progetto reale che la regista-attrice Francesca Ferro ha portato avanti con i detenuti del carcere Bicocca di Catania.

Rassegnati FerroUn’esperienza così intensa, coinvolgente e di grande emozione che non poteva rimanere chiusa tra le sbarre di un carcere. Nasce così lo spettacolo teatrale “Sogno di una notte a Bicocca” che Francesca Ferro con gli attori del Teatro Mobile di Catania, portano in giro per i teatri d’Italia. L’appuntamento di ieri sera con “RASSEGNAti” al Teatro San Francesco di Favara, ha fatto rivivere quell’esperienza, drammatica e allegra alle stesso momento. Francesca Ferro ed i suoi compagni di scena sono riusciti a trasmettere all’attento pubblico favarese le reali sensazioni, le emozioni, gli stati d’animo dei veri carcerati-attori che hanno vissuto un’esperienza che ha cambiato il loro modo di vivere e di pensare.

Rassegnati Bicocca 1Non è stato facile per la “professoressa” Francesca, convincere un gruppo di carcerati, mafiosi, assassini, spacciatori e rapinatori ad improvvisarsi attori e cimentarsi addirittura con “Sogno di una notte di mezz’estate” di William Shakespeare. Ma dal rifiuto, all’interesse ed al totale coinvolgimento il passo è stato breve. Ogni carcerato-attore ha modificato, adattandolo alla sua persona e alla sua sensibilità l’originale testo. Alla fine il risultato è stato eccellente, non tanto per la qualità teatrale raggiunta come attori, ma per quello che loro, gli attori-carcerati, attraverso il loro impegno e il loro coinvolgimento hanno ricevuto come persone, ma soprattutto per il messaggio che sono riusciti a trasmettete a quanti hanno visto lo spettacolo e conosciuto le loro storie. Stesse emozioni che Francesca Ferro e gli attori Teatro Mobile di Catania: Agostino Zumbo, Mario Opinato, Silvio Laviano, Renny Zapato, Giovanni Arezzo,  Francesco Maria Attardi, Mansour Gueye, Giovanni Maugeri, Antonio Marino, Dany Break (aiuto regia Mariachiara Pappalardo, musiche di Massimiliano Pace) riescono a trasmette in ogni rappresentazione di Sogno di una notte a Bicocca”.

Cioppino RASSEGNAtiUn grazie e tanti complimenti al direttore artistico di “RASSEGNAti” Giuseppe “Cioppino” Crapanzano che ha saputo  portare a Favara una compagnia di professionisti che da prestigio al cartellone che si è guadagnato un posto d’eccellenza tra le rassegne teatrali in Sicilia. La serata, presentata dal nostro Giuseppe Moscato,  è stata aperta dalla splendida voce di Claudia Rizzo che accompagnata alla chitarra dal maestro Salvatore Sciacca ha eseguito “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla.

Rassegnati Rizzo e SciaccaProssimo appuntamento sabato 9 febbraio con la Compagnia “Ramulia” di Camastra che presenta “Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello liberamente riadattato da Simone Luglio che cura anche la regia.

 

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)