Prendendo spunto forse dal popolare detto “megliu perdiri ca straperdiri” ma anche perché le reiterate richieste per un intervento pubblico da parte del Comune non avevano trovato riscontro immediato, alcuni cittadini hanno scelto la strada più breve e sicura del “fai da te”.

Bitume lavori via La Torre1E così una cinquantina cittadini che abitano in via Pio La Torre a Favara, o che comunque l’attraversano per andare nei loro terreni in contrada Rinella, Stefano, Piano Bisaccia si sono autotassati per comprare il bitume per le riparare le numerose buche presenti sul disastrato manto stradale. Un intervento necessario e improcrastinabile per rendere più sicura la strada ed evitare danni alle loro autovetture.

Meglio spendere 10 euro di bitume che 100 dal carrozziere”, ovvero come scrivevamo prima “megliu perdiri ca straperdiri”.

Bitume non via La Torre1Presto detto è stata effettuata una colletta, comprato il bitume a freddo e così sono state tappate le buche e le fenditure, almeno quelle più evidenti e pericolose, considerato che la richiesta fatta al Comune di Favara per un intervento risolutivo sarà esaudita, ma ci vorrà ancora del tempo.

Lascia un commento

  • (non pubblicato)