La locomotiva RASSEGNAti e Cioppino questa sera ha aggiunto un altro vagone di successo portando in scena “Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello con la Compagnia “Ramulia” di Camastra,  riadattato da Simone Luglio che ne ha curato anche la regia.

20190209_224729 (1)Restando in tema di teatro, iniziamo dall’occhio che vuole la sua “parte” e l’occhio ha visto una sala piena di spettatori nonostante la finale di Sanremo, segno inequivocabile che la stagione teatrale ha un pubblico affezionato che non rinuncia, comunque, agli spettacoli. Conduttrice della serata la brava Giusy Moscato, un ponte di professionalità tra il palcoscenico e la platea, che ha dato inizio alla serata con l’esibizione di  Salvatore D’Anna giovane talento canoro che ha partecipato alle selezioni regionali di AreaSanremoTour.

A seguire “Il berretto a sonagli con  Lillo Zarbo (Ciampa, scrivano), Luisa Lo Verme (Beatrice Fiorìca, la signora), Serena Bonsangue (Spanò, delegato), Claudia Cammilleri (Fana, serva della signora Beatrice), Loriano Moncado (Fifì La Bella, fratello della signora Beatrice), Serena Bonsangue (La Saracena, rigattiera), Nina Ciampa (Nina Ciampa, giovane moglie del Ciampa).

Ed è stata un’altra serata di successo.

Durante la rappresentazione il silenzio attento del pubblico che quasi nascondeva il giudizio sugli attori che in questo spettacolo hanno cercato di essere personaggi vivi e veri, poi gli applausi uno dopo l’altro a sancire, dicevamo, un altro successo di RASSEGNAti che ha già portato il teatro nelle abitudini dei favaresi e anche fuori dai confini della città.