Autore: franco.pullara

Questa amministrazione comunale non ha orecchie da mercante. Bisogna riconoscere che non finge di non sentire, pone in essere le azione e, solo, dopo replica alle critiche. “E’ stata bonificata stamattina – si legge nel comunicato stampa dell’amministrazione comunale- nel contesto delle quotidiane attività di raccolta dei sacchetti sparsi, la discarica abusiva creata da alcuni incivili in centro città a Favara. L’Amministrazione comunale e l’assessore all’Ecologia Lillo Attardo precisano quindi che, al netto delle polemiche e le note stampa “cucite” per l’occasione, l’attività di pulizia della città prosegue puntualmente”. Ora riconosciuto l’immediato intervento di bonifica che, come specificato dagli stessi…

Leggi tutto

“Una situazione intollerabile che danneggia tutto il nostro territorio e il tessuto economico locale!” La condanna sullo stato dell’igiene pubblica a Favara del consigliere comunale Carmelo Sanfratello è netta e senza sconti. Sanfratello oltre a denunciare il degrado attraverso un comunicato stampa, ha documento le cose dette, qualora ce ne fosse di bisogno, con video e foto. “Le periferie – continua – e il nostro centro storico, dietro la nostra Piazza Cavour la quantità di rifiuti depositati nelle strade è di vasta portata, con le temperature torride la puzza è nauseabonda”. “Ancor più grave è il fatto che la città…

Leggi tutto

Nella Via Duomo nel cuore del centro storico di Agrigento le fioriere, arredo urbano della città dei Templi, sono utilizzate come cestini per i rifiuti. Nella particolare zona transitano, intanto, ogni giorno centinaia di turistii per visitare la Cattedrale, la Biblioteca Lucchesiana, il Palazzo Vescovile con il Museo Diocesano e la Chiesa di Santa Maria dei Greci edificata sul basamento d’un tempio greco ed altro ancora. Tesori che meriterebbero sicuramente maggiore attenzione da parte dell’amministrazione comunale che ha posato nel luogo pezzi di arredo urbano dimenticandosi di installare cestini per i rifiuti, così quasi a “giustificare” le pessime abitudini di…

Leggi tutto

L’attuale realizzazione della rete di metanizzazione di Favara esclude alcune vie cittadine a prescindere se si trovino dentro o fuori il centro abitato. È così! Come capita, capita perché è stata progettata in questo modo e ha ottenuto tutte le autorizzazioni compresa quella del mondo arabo e nessuno si è accorto o ha fatto finta di non accorgersi della grave anomalia. Gli stessi favaresi hanno saputo dell’esclusione solo quando hanno visto che le loro vie cittadine non sono state interessate ai lavori e agli scavi. Per mesi abbiamo chiesto e non ottenuto, ancora oggi, l’elenco completo delle zone fuori dal…

Leggi tutto

Il servizio funziona e i rifiuti vengono regolarmente raccolti dai netturbini davanti l’uscio di casa eppure alcuni soggetti per ragioni difficili da comprendere hanno la “necessità” di conferire per strada. Godono nel formare discariche a cielo aperto. Lo scatto pubblicato mostra la situazione di questa mattina della centralissima via De Gasperi, ma il fenomeno si ripete in molte zone della città e sulle strade Esa Chimento o su quella che porta alla piscina comunale. L’amministrazione comunale, a breve, darà il via ad una campagna di sensibilizzazione, mentre non si hanno notizie sull’installazione della video sorveglianza come se si volesse tutelare…

Leggi tutto

Mentre aspettiamo i video dell’amministrazione comunale che riprendono sul fatto gli incivili che abbandonano i rifiuti, nell’attesa, dicevamo, mostriamo noi le immagini di un automezzo strapieno del servizio ecologico che “distribuisce” le buste di rifiuti lungo la strada di contrada Pioppo che porta alla piscina comunale. Questo mostrato dal video non è un fatto eccezione chè a molti è capitato di esserne testimoni in diverse occasioni, in questa siamo stati fortunati ad essere pronti nell’immortalare l’accaduto. Ovviamente non vogliamo diminuire il grande lavoro dell’assessore Lillo Attardo che tutte le mattine è presente nel controllo della pulizia della città che è…

Leggi tutto

Il dottore Giuseppe Bongiorno festeggia oggi la cifra tonda di 100 anni di età, in pieno vigore e perfetta autonomia. A Favara per la sua bontà e disponibilità è chiamato da sempre u spizziali Pepé Bongiorno.  L’Amministrazione comunale consegna una targa per suo lungo impegno professionale e per il traguardo del secolo di vita. Festa nella famiglia Bongiorno e anche in città dove è molto conosciuto e apprezzato. Del resto, può sfuggire di conoscere tutti i medici o tutti i parroci o, addirittura, chi abita nello stesso quartiere anche in un paese come Favara di oltre 30mila abitanti, ma ai…

Leggi tutto

“Una nube bianca ogni mattina avvolge la piana delle terre di Burraiti, Burrainito, Gibsa, Villaggio Mosè, fino ad estendersi nelle zone di mare Cannatello, Zingarello, San Leone, Marina di Palma. Questa coltre forse di diossina si spande ogni notte e fino alle prime ore del giorno, a causa di assenza di vento”. Lo afferma la dottoressa Etta Milioto impegnata nel sociale e molto apprezzata per le sue attività di volontariato. Oltre alla dottoressa Milioto sono in tanti ad avvertire il disagio di un’aria irrespirabile a causa di fumi che si alzano a macchia di leopardo nel territorio. “Gli abitanti -…

Leggi tutto

Il Tribunale di Agrigento in persona del Giudice Unico dottoressa Laura Rigon nella causa civile di primo grado tra Soredil capogruppo della Rti composto dalle imprese Cepi srl e Icam srl, oltre all’azienda Akrapark e come controparte il Comune di Agrigento, con sentenza  del 12 marzo scorso ha stabilito risolta la concessione per il completamento e la gestione del parcheggio pubblico pluripiano di Piazzale Rosselli”. Il Giudice ha inoltre condannato il Comune di Agrigento al pagamento di euro 1.546.932 a titolo di risarcimento alle imprese. A chiedere la risoluzione del contratto è stata la stessa Soredil che ha iniziato il…

Leggi tutto

Stasera finalmente funziona regolarmente l’illuminazione pubblica, almeno nelle vie più frequentate. C’e voluto l’impegno del sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, che quasi in diretta con il nostro giornale, è intervenuto con la ditta che gestisce nella frazione balneare il particolare servizio. Ovviamente non spetterebbe al sindaco inseguire gestori e disservizi dei quali dovrebbe occuparsi la burocrazia, Miccichè non si è tirato indietro e non ha delegato altri sul grave disagio dei cittadini, che si era prolungato per troppo tempo.

Leggi tutto