Il Tar di Palermo ha respinto il ricorso di Girgenti acque SpA per ottenere la sospensione del provvedimento del Prefetto di Agrigento, Dario Caputo, che nel Novembre scorso ha emesso la certificazione di interdittiva antimafia per l’ormai ex presidente dell’azienda, Marco Campione.

Attualmente la gestione di Girgenti acque è affidata a due commissari nominati dal Prefetto.

Di rilevante importanza sul fronte dell’acqua pubblica è l’odierna sentenza del Tar Palermo che si aggiunge alla lettera di risoluzione del contratto avanzata dall’Ati Agrigento all’indirizzo del gestore privato.

“Adesso – ci dice la sindaca di Favara, Anna Alba – si va decisamente avanti tutta sull’acqua pubblica con la progettazione di un servizio migliore e tenendo assolutamente conto dei costi che dovranno essere accessibili per tutti, in modo da impedire a fasce dell’utenza la difficoltà a pagare. L’acqua è un bene essenziale e deve essere garantito a tutti. Giovedì prossimo a Ribera avremo un incontro con i sindaci del 27 comuni consegnatari per discutere sulla gestione del servizio idrico in armonia con i comuni non consegnatari.”

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)