Agrigento – Polizia di Stato “Com’eravamo come siamo – La memoria come valore”

Da giovedì 21 febbraio u.s. è in corso l’evento denominato  “Polizia di Stato – com’eravamo come siamo – la memoria come valore”. Nell’ambito di detta iniziativa giovedì alle ore 11.00 in Piazza Cavour, la Banda Musicale della Polizia di Stato terrà un’esibizione in omaggio alla cittadinanza agrigentina”.

Il Complesso Musicale, con una storia lunga oltre 90 anni, ha sempre fornito significativi segnali di modernità nel tempo.

Il vasto repertorio annovera pagine di autori classici accanto a composizioni originali per Orchestra di fiati di autori moderni  e contemporanei, insieme ad una spiccata sensibilità per i capolavori della letteratura sinfonico-corale. Costituita nel 1928, la Banda vanta nel suo organico, oltre ai fiati e percussioni, il pianoforte e la chitarra.

L’alto profilo artistico delle sue interpretazioni e la qualità dei programmi proposti, la qualificano tra le migliori Orchestre di fiati a livello internazionale come testimoniato dalle collaborazioni con prestigiose Istituzioni musicali quali l’Accademia Nazionale di santa Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro San Carlo di Napoli, il Comunale di Firenze ed eccellenti artisti di fama mondiale Mariella Devia, Leon Bates, Vincenzo La Scola. Steven Mead, Stefano Bollani, Claudio Baglioni; numerosi i concerti trasmessi dalla RAI in occasione di importanti eventi istituzionali. Dal 1992 la Banda Musicale è diretta dal Maestro Maurizio Billi, Primo Dirigente della Polizia di Stato, musicista, compositore e direttore d’orchestra.

Sotto la sua guida, considerata una figura di riferimento nel panorama delle Orchestre di fiati a livello internazionale, il Complesso Musicale ha raggiunto livelli di indiscussa qualità testimoniata da registrazioni discografiche che hanno ottenuto unanimi consensi.

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)