Sarà messo in sicurezza il costone roccioso che sovrasta il cimitero di Sant’Angelo Muxaro, centro dell’Agrigentino. La gara – per un importo di oltre 900mila euro – è stata pubblicata dall’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
Vent’anni fa l’amministrazione cittadina aveva affidato l’incarico a un progettista per scongiurare la caduta di massi su cappelle e loculi, ma i finanziamenti per avviare i lavori non erano mai arrivati. Motivo per cui il sindaco era stato costretto a emanare un’ordinanza di chiusura di uno dei tre settori del cimitero bloccando, di fatto, anche la realizzazione di nuove tombe da parte dei privati che avevano ottenuto la concessione degli spazi.
«Adesso, attraverso la Struttura commissariale – sottolinea il governatore Musumeci – avviamo finalmente l’iter per stabilizzare il pendio e restituire ai cittadini di Sant’Angelo l’intera area cimiteriale e, soprattutto, la possibilità di far visita ai propri defunti in condizioni di sicurezza».
I lavori messi a bando prevedono la rimozione dei blocchi rocciosi a rischio di distacco e di caduta, l’imbracatura di quelli instabili con funi di acciaio e tiranti e il successivo posizionamento di pannelli di funi per consolidare l’intera parete.

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)