“La visita del presidente del Consiglio Conte e del Ministro delle infrastrutture Toninelli dà il senso di come la comunità nissena e siciliana non sono seconde a nessuno e sono una priorità di questo Governo. Così come sono una priorità le infrastrutture che, non solo devono essere completate, ma devono diventare elemento qualificante di una Sicilia che rinasce, che riacquista la normalità e che soprattutto vede in queste opere le vere grandi opere del Paese”. A dichiararlo è il vice presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giancarlo Cancelleri durante il tavolo tecnico per lo sblocco dei cantieri della SS 640 Caltanissetta – Agrigento alla presenza del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, del Ministro ai trasporti e Infrastrutture Danilo Toninelli. Insieme a Cancelleri, erano presenti molti dei portavoce M5S Ars, di Camera e Senato della Repubblica.

“Oggi – hanno spiegato i deputati Ars – è stata inoltre una grande risposta a tutte quelle persone che stanno vedendo il loro lavoro a rischio.

Stiamo parlando dei lavoratori delle aziende affidatarie della CMC, i creditori, le piccole imprese che danno lavoro a centinaia di persone che provengono da tutta la Sicilia. Oggi si è formalizzato l’avvio di un tavolo tecnico per trovare le delle soluzioni e soprattutto c’è un governo che oggi viene quì e si prende un impegno. A giugno 2020, l’opera deve essere completata. Si tratta – concludono i deputati – di una comunità che si risolleva”.

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)