Sabato prossimo 20 aprile alle ore 10:00 presso l’aula consiliare del Comune di Favara in piazza Cavour si procederà alle operazioni di sorteggio per la scelta degli scrutatori per il Referendum del 5 maggio 2019 sulla rettifica dei confini territoriali tra i Comuni di Agrigento, Favara e Aragona.

urna-referendumTramite un sorteggio pubblico si dovranno nominare 20 scrutatori, 4 per ognuno dei 5 seggi predisposti , che andranno ad affiancare i presidenti di seggio, nominati dalla Corte d’Appello si Palermo, i quali a loro volta sceglieranno il segretario che dovrà coadiuvarli in tutte le operazioni di voto. Sono stati in 1123 a presentare la domanda tra i quali, come dicevamo, saranno sorteggiati 20 nomi. Il compenso previsto (le somme sono già state impegnate da Comune di Favara ) è di €. 155,92 per il presidente e di €. 126,68 per segretario e scrutatori.  L’ufficio elettorale del Comune di Favara ha già predisposto tutte le incombenze burocratiche ed amministrative per lo svolgimento del Referendum del prossimo 5 maggio al quale sono chiamati tutti i cittadini e non soltanto quelli residenti nei territori da scambiare. Gli aventi diritto al voto a Favara sono 34.750 di cui 17.175 maschi e 17.575 femmine (una parità di genere che crediamo mai si sia verificata). I Seggi si insedieranno sabato 4 maggio alle ore 16 per le operazioni preliminari, mentre il voto si esprimerà nella sola giornata di domenica 5 maggio, lo scrutinio avverrà la stessa sera.  Ricordiamo che la legge prevede la possibilità di un doppio quorum per la validità della consultazione, ovvero il canonico 50% +1 degli aventi diritto, ed il più abbordabile 50% +1 dei cittadini d’ambito, ovvero dei residenti nei territori interessati allo scambio.