E’ stato trovato nascosto all’interno di un mobile della cucina.

Ieri il personale del Commissariato di P.S. di Porto Empedocle,  a seguito specifici e mirati servizi info-investigativi, ha arrestato S.R. di anni 26, empedoclino.

Il ventiseienne  nel marzo del 2018 si è sottratto al provvedimento di revoca della sospensione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo.

S.R, precedentemente emigrato in Germania, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione di famiglia, è stato trovato nascosto all’interno di un mobile della cucina, avvolto tra alcune scatole di cartone e derrate alimentari. L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’ A.G. procedente veniva condotto presso la casa circondariale “Pasquale de Lorenzo” di Agrigento.

sop