Una ventunenne è stata ricoverata all’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dopo essere stata aggredita e picchiata dallo zio, in viale Cannatello nel quartiere del Villaggio Mosè ad Agrigento.

L’uomo, un marocchino di 46 anni,  già noto alle forze dell’ordine, l’avrebbe presa a pedate con degli scarponi di infortunistica. L’immigrato, è stato arrestato dalla polizia di Stato con l’accusa è di tentato omicidio. Pare che la causa scatenante dell’aggressione sia stato l’utilizzo, da parte della ragazza, di un’autovettura, per la quale le era stato di utilizzarla. La prognosi è di almeno 20 giorni ma resta però ancora da valutare  il trauma che la ragazza ha riportato ad un occhio

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)