DDL COLLEGATO,  APPALTI PIU’ CELERI PER LE PICCOLE E-MEDIE IMPRESE E ACCORDO STATO-REGIONE EX PROVINCE; PULLARA: “ATTI CONCRETI DEL GOVERNO REGIONALE NELL’ESCLUSIVO INTERESSE DELLA SICILIA”.

Palermo, 10 luglio 2019 – L’approvazione dell’articolo 5 del Collegato, secondo cui le stazioni appaltanti saranno tenute ad utilizzare il criterio del minor prezzo per gli appalti di lavoro d’importo pari o inferiore alla soglia comunitaria , quando l’affidamento degli stessi avviene con procedure ordinarie sulla base del progetto esecutivo, permetterà alle piccole e medie imprese di sopravvivere e continuare ad operare nella nostra Regione scongiurando d’essere del tutto annientati dalle grandi imprese.
Esprimo, pertanto, piena soddisfazione per l’approvazione di tale articolo, perché si riesca a ripartire in tempi celeri alla realizzazione delle opere nella nostra Isola ed al contempo attraverso un sistema di aggiudicazione semplificato e trasparente si limiteranno i ricorsi.
Le imprese attraverso la quantificazione dell’offerta in base ad un progetto esecutivo potranno contare su parametri certi di realizzazione delle opere sia in termini di celerità che di qualità
Senza dubbio, questo, rappresenta un ulteriore atto concreto da parte del Governo Regionale a sostegno della piccola e media imprenditoria.
Sempre nella stessa seduta l’approvazione  dalla norma che permette di attuare l’accordo Stato-Regione sulle ex Province, permetterà finalmente di liberare le risorse per la messa in sicurezza dei conti e la possibilità di ripartire con gli investimenti  affinchè i nuovi enti possano tornare a destinare ingenti risorse per settori primari quali e strade, scuole,  trasporti e assistenza ai soggetti svantaggiati”. Lo afferma l’On. Carmelo Pullara, presidente del gruppo parlamentare “Popolari e Autonomisti” all’Assemblea Regionale Siciliana.

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)