Favara – Per i parrocchiani e le persone, comunque, vicine a don Uriel Ortiz, questa mattina la notizia del suo lasciare la sua parrocchia è una vera e propria doccia fredda.

Il giovane sacerdote guida la parrocchia di San Giuseppe Artigiano da circa sette anni. Si è fatto apprezzare e amare per le sue innumerevoli attività e per la capacità di stare tra i fedeli di qualsiasi età. Adesso ha deciso di prendersi un anno sabbatico e posta nel sito parrocchiale una sua lettera alla comunità.

“Vi chiedo scusa per il modo in cui vi sto dando questa comunicazione ma per il mio carattere piuttosto timido e riservato ho scelto questo mezzo per comunicarvi la mia decisione anziché annunciarvelo dall’altare.

Da diversi mesi avverto una grande difficoltà a portare avanti l’impegno di guida di questa parrocchia per cui già dal mese di marzo ho iniziato a parlarne con i miei superiori. Ho presentato a loro la richiesta di un “Anno sabbatico” che mi è stato concesso per cui nel mese di settembre lascerò la parrocchia e Favara.

Dunque, al mio rientro dalle vacanze in Colombia starò per pochi giorni a Favara. Secondo i miei programmi dovrei andare via nei primi di settembre. In quei giorni arriverà il vostro nuovo parroco nella persona di Padre John Ukwenya che conoscete visto che è stato con me tre mesi qualche anno fa. Lui ha l’incarico a partire dal 1 settembre.

Sono consapevole che molti di voi rimarrete delusi da questa mia decisione e vi chiedo scusa dal profondo del cuore, ma per il senso di responsabilità che mi ha sempre contraddistinto ritengo sia la scelta più giusta da fare.

Vi ringrazio di cuore per tutto quello che avete fatto per me. Spero avremo modo di salutarci durante la mia ultima celebrazione a Favara”.

sop