Sono stati avviati anche i lavori di messa in sicurezza e manutenzione di villa Giovanni Paolo II.

L’intervento prevede la rimozione del muro perimetrale in cemento armato, franato già da diverso tempo e che è rimasto lì piegato su un lato. “Lavori che restituirà no la  giusta dignità alla villa – commenta la sindaca di Favara Anna Alba sulla sua pagina Facebook – meritiamo una città nella quale decoro e civiltà prendano il sopravvento rispetto agli atti di inciviltà e vandalismo purtroppo verificatisi troppo frequentemente”. Sugli atti di vandalismo e sull’inciviltà ci trova perfettamente d’accordo, sullo stato di abbandono delle ville, invece, sicuramente è da addebitare alla mancata manutenzione che non è stata programmata ed eseguita proprio dal Comune. Nei giorni scorsi erano stati avviati anche i lavori di manutenzione ed eliminazione dei pericoli nella villetta Padre Pio con il rifacimento del muro di cinta che da su via Ugo Foscolo. Stessa cosa per la villetta dedicata al piccolo Stefano Pompeo. Lavori programmati dall’allora dirigente  del settore Giacomo Sorce.