Giuseppe Maurizio Piscopo

Massimiliano Patti

Incontriamo Massimiliano Patti responsabile della ditta Patti di Favara per raccontare la longeva e affascinante storia di questa società che ha permesso i collegamenti sin dal 1950. Prima con il trasporto dei minatori di Favara e di altri paesi fino ad arrivare alle vacanze di lusso e alle crociere intercontinentali.

Massimiliano nasce a Favara nel 1974 dove vive e frequenta le scuole primarie. Consegue il Diploma nel 1993 e prosegue gli studi a Palermo presso la Facoltà di Architettura dove si laurea nel 2000 all’età di 26 anni.

Dopo la laurea entra a tempo pieno nella gestione della società del padre e dei fratelli, la Fratelli Patti Autolinee srl, apportando fin da subito un valore aggiunto dato dalla formazione e dalla laurea.

Molto conoscitore dell’attività essendo cresciuto all’interno e avendo tanta passione per il mondo degli autobus.

Possiede la patente di guida superiore per autobus, conseguita al compimento del 21° anno, e pur studiando a Palermo, nel periodo estivo o all’occorrenza aiutava il papà, guidando gli autobus.

Ancora oggi, come tutto il resto della Famiglia Patti, guida gli autobus e si occupa prettamente dell’Amministrazione e dei rapporti istituzionali dell’Azienda insieme al fratello Alessandro, alla sorella Sabrina e ai cugini Carmelo (grande), Carmelo, Vincenzo e Giovanni, ognuno di loro segue un ambito diverso dell’azienda, che ha consentito nel tempo questa crescita esponenziale e qualitativa.

Quando nasce la ditta Patti e con quali finalità?

Nasce nel 1958. Come trasporto operai per le vicine miniere di zolfo Ciavolotta e Lucia. Nasce esattamente il 1 Ottobre 1958, mentre era in corso lo sciopero e la protesta degli operai per la riapertura della miniera Lucia. In quel momento viaggiavano solo i sorveglianti e gli addetti agli incendi. La protesta era contro i proprietari delle miniere per far si che dessero le miniere alla regione siciliana. Dopo un breve periodo i proprietari cedettero le miniere alla regione dietro compenso, nacque così l’ente minerario siciliano. Possiamo affermare che da questo episodio storico nacque il trasporto operaio da Favara per Lucia e Ciavolotta che poi passò sotto la guida dell’ente minerario.

Tutto ha inizio dal cavaliere Carmelo Patti negli anni 50. Quanti autobus avevate in quel periodo?

Vengono comprati due autobus usati che verranno poi impiegati per i primi trasporti dei minatori.

La storia di Favara e della Sicilia è legata ai vostri mezzi. La ditta Patti trasportava gli operai delle miniere di Favara e quelli dei paesi vicini. Un servizio vicino ai bisogni della gente più povera e dei lavoratori…

Mio nonno raccontano, era una persona molto sensibile ai bisogni e alle necessità della gente, anche perché lui stesso proveniva dalla campagna e conosceva bene il mondo del lavoro… ed è stato per questa ragione che nel trasporto urbano ha visto il modo per aiutare chi doveva recarsi nei luoghi di lavoro in maniera più comoda e veloce. Bisogna dire che allora nessuno possedeva un’automobile. Tutti utilizzavano gli animali per il trasporto e per muoversi.

Si può dire che il vostro trasporto è stato sin dall’inizio un servizio sociale attento ai bisogni della collettività: scuole e parrocchie?

Sicuramente si. Tantissime gite hanno fatto divertire gli scolari e la gente. All’inizio gite di mezza giornata nella Valle dei Templi… Allora chiedevamo 10 mila lire mi racconta mio zio Calogero, oggi ottantenne, con lacrime di orgoglio agli occhi .

Com’è cambiata la vostra ditta con il cambiamento della società?

Prima la gente viaggiava solo per bisogno per spostarsi dai luoghi di lavoro. Mancavano i mezzi privati. Noi abbiamo proposto autobus sempre più confortevoli per far viaggiare meglio le persone. Tutto si evolve negli anni 70, quando iniziano le gite scolastiche e quelle delle parrocchie.

Che cos’è il noleggio su misura?

E’ la giusta risposta al cliente che cerca un servizio di trasporto con i nostri mezzi variegati e di tutte le capienze. Sicuramente lo indirizziamo al meglio per soddisfare tutte le sue esigenze.

Una curiosità: è vero che la vostra ditta ha fornito la pintaiota nel film di Pietro Germi Il Cammino della speranza che ha riscosso un successo mondiale?

No. Quell’autobus non era nostro. Era stato noleggiato credo al Nord o a Roma direttamente dalla ditta cinematografica.

Il mondo è cambiato: tour operator, villaggi turistici, visite guidate, non solo in Sicilia ma in tutto il mondo…

Sicuramente. Adesso è tutto un altro modo di viaggiare. La nostra azienda con l’aumento dei mezzi di varia natura, dall’auto di lusso 4 posti, minivan di lusso 7-8 posti, minibus – autobus 54-58-64-80 posti, offre un ventaglio di servizi in completa aderenza alle esigenze turistiche moderne che oggi chiedono i nostri clienti.

Fratelli Patti

Voi siete state definiti dalla stampa specializzata le tre generazioni in movimento dal 1958…

Certo che si! Mio nonno il Cav. Carmelo Patti (1°) i figli Carmelo, Calogero e Salvatore (2°) noi figli dei tre fratelli, tutti cugini (3°) e per finire inizia la quarta generazione   il piccolo Carmelo Patti porta il nome del fondatore Carmelo Patti mio figlio nato il 16 febbraio 2019.

Qualcuno ha scritto sempre a proposito della vostra ditta che voi fate particolare attenzione alla sicurezza, con mezzi moderni e personale molto qualificato ed attento ai bisogni della gente. Sicurezza dieci e lode?

Abbiamo fatto di questo il nostro motto. “La sicurezza prima di tutto”. Abbiamo mezzi nuovi, mezzi moderni, di basso impatto ambientale a bordo per i viaggiatori superiori alle norme europee. Il nostro personale è formato e qualificato per la professione che svolge. Alcuni parlano correttamente l’ inglese.

In che modo curate la sicurezza?

Facciamo controlli periodici sui nostri mezzi con manutenzione programmata mediante i nostri tecnici e i nostri meccanici presenti nella nostra struttura operativa.

Mi ha colpito molto sapere che la vostra ditta è particolarmente attenta alle persone diversamente abili ed offre dei servizi all’avanguardia.

Noi da sempre abbiamo avuto particolare attenzione verso questa categoria protetta di persone con difficoltà. I nostri genitori vedevano soffrire le persone diversamente abili, che non potevano partecipare alle gite insieme ai loro compagni/ amici per le difficoltà dovute al trasporto, così abbiamo deciso di inserire nel nostro parco un veicolo dotato di trasporto per disabili in carrozzina.

Qual è la località più lontana che avete raggiunto con i vostri autobus?

La Romania ed altri paesi dell’Est Europa. Questo è avvenuto negli anni 80 quando la viabilità era ancora scadente.

Il futuro di Favara sta cambiando con la Farm. C’è la necessità di collegare questa città con il resto della Sicilia. Cosa avete previsto in questo senso?

Io penso ad una Favara più collegata. Sogno una grande autostazione dove possono transitare ed arrivare tutte le maggiori compagnie di autobus. Un’autostazione che possa diventare una rete di interscambio con i mezzi di trasporto urbano per raggiungere tutti i luoghi turistici e non solo della nostra bella città collegandola con tutta la Sicilia.

Vacanze, crociere e molto altro. Cosa vuol dire molto altro?

La nostra azienda è nata come azienda di trasporto mediante autobus. Nel tempo abbiamo implementato l’attività di agenzia di viaggi mediante autobus. Nel tempo abbiamo costituito la Pattitour. Oggi è una importante agenzia di viaggi e Tour Operator di spessore che offre oltre ai viaggi, crociere, viaggi in pullman, ( che è diventata la nostra specialità, un connubio perfetto tra organizzazione di agenzia viaggi e trasporto con in nostri stessi pullman).

Mi puoi raccontare una curiosità della vostra ditta?

Il più anziano e il più piccolo della famiglia Patti

Siamo stati etichettati a Favara e conosciuti come Patti Autobus per differenziarci da altre famiglie Patti. Quando ero piccolo sentendo questa frase io la trasformavo in: “Sono figlio dell’autobus” e non figlio di Patti degli autobus! Lo ricordo sempre, come ricordo sempre la presenza degli autobus nella mia vita. Abitavo al primo piano e sotto avevamo un piccolo ufficio e dei magazzini dove mettere i pochi autobus in Corso Vittorio Emanuele oggi sede dell’agenzia Pattitour. Con mio fratello ed i miei cugini giocavamo sugli autobus a fare gli autisti ed altri giochi di movimento! Quanto tempo trascorso ma con ricordi sempre vivi. Adesso vivo con mia moglie e mio figlio sopra l’attuale sede e rimessa della società e quello che da piccolo era solo un gioco ora è diventato il mio unico ed amato lavoro. Ogni giorno stesso rituale , mi affaccio e guardo i miei autobus e rivivo tutti i miei momenti belli della mia vita, che restano insignificanti senza la presenza di un autobus. Così mi nasce spontanea la domanda: ”Quindi sarò veramente figlio di un autobus”?

Quali sono i progetti per il futuro della ditta Patti?

Adesso abbiamo intrapreso una importante Partneship con Flixbus, società di autobus a lunga percorrenza. Noi mettiamo i mezzi e loro mettono la commercializzazione e la pubblicizzazione del brand e dei viaggi. Io credo molto in questo settore che negli ultimi anni si sta trasformando e sta subendo un radicale cambiamento. Si va sempre più verso un’offerta più ampia di operatore a vantaggio dei viaggiatori. Oggi operiamo una linea giornaliera per flixbus con destinazione Roma partendo dalla Sicilia (partiamo da Mazara del Vallo, passando da Sciacca, Agrigento, Canicatti, Caltanissetta, Messina e diretto a Roma in notturna). P. h.17,30 da Agrigento. Arrivo alle ore 7,00 a Roma Tiburtina.