La corsa organizzata dall’ASD Favara Runners, con la collaborazione del Comitato Provinciale Fidal, dell’Opes Sicilia del Comune di Favara che ha assicurato il proprio patrocinio, è stata valida come 10^ prova del Grand Prix Corsa Agrigento 2019.

Il Trofeo è stato vinto da Salvatore Geraci, categoria SM45, atleta della Mega  Hobby Sport che ha percorso i 7,5 km del tracciato in 26’08”; al secondo posto Domenico Conti, categoria PM, dell’A.S.Dil Universitas PA a 00’21”; al terzo posto il marocchino Abdelkrim Boumalik, cat. SM50 dell’ASD Atletica Canicattì a 00’22”. Per le donne primo posto per Liliana Scibetta, cat SF40 della Pro Sport Ravanusa, 60^ assoluta con il tempo di 32’19”;  seguita da Maria Puma, categoria SF40, dell’ASD Favara Runners, sul podio anche Alessandra Calafato dell’APD Pro Sport Ravanusa.

Circa 200 gli atleti iscritti che hanno partecipato alla gara che si sono ritrovati in piazza Cavour nonostante il tempo minacciava pioggia. A dare il via alla competizione la sindaca di Favara Anna Alba. Gli atleti hanno percorso un circuito di 1.500 metri nel centro storico di Favara da ripetere 5 volte per un totale di 7,5 km. Partenza da piazza Cavour ai piedi del Municipio quindi di corsa verso la maestosa Chiesa Madre e poi via Roma, via IV Novembre e ritorno. 196 gli atleti che hanno terminato la gara, per tutti  una medaglia ricordo appositamente coniata. Le premiazioni all’interno del castello Chiaramonte, coppe e premi per i vincitori assoluti, maschile e femminile, e per i primi tre di ogni categoria; premio anche ai primi tre atleti di Favara.

Un pensiero particolare è stato dedicato dai componenti dell’ASD Fradici Runners “fratelli” degli organizzatori ASD Favara Runners ad una loro associata che sta attraversando un momento particolare. Tutti con una maglietta bianca con su scritto “Forza N’tuniè non mollare”. Questo il pensiero condiviso sui social: “Antonietta” la nostra mamma (Mamma di tutti noi Fradici).  Questo è per farti capire che sei sempre nei nostri pensieri. La tua gara è iniziata da un po’ di tempo, il percorso è stato tortuoso e difficile ma sei vicina al traguardo, forza e pazienza è la virtù dei Fradici e tu come mamma dei fradici ne hai in abbondanza. Dai che la medaglia è vicina e la tua è la più importante di tutte. Forza Ndunie…… Fradicia”.