«Favara è anche e soprattutto voglia di riscatto con professionisti e giovani imprenditori che hanno creato occasioni di lavoro e sviluppo»

“Sfruttare il triste episodio della scomparsa di una fragile e bella ragazza come Gessica Lattuca, per concentrare tutta l’attenzione su una limitata e piccola zona del centro storico, con problemi di degrado come in tante altre città italiane, per parlare in maniera generalizzata di Favara infangando un’intera comunità, presentata come luogo di sporcizia fisica e morale, facile alla prostituzione non è corretto.

Ad affermarlo è Francesco Picarella, presidente di Confcommercio Sicilia, in riferimento ai servizi trasmessi di recente dai media Nazionali, che dipingono Favara come luogo di assoluto degrado.

“Va ricordato invece – aggiunge Francesco Picarella –  che Favara ha anche un’immagine positiva per tutta la Sicilia, perché ricca di storia, bellezze naturali, talenti umani ed umanità che nonostante un tessuto contestualmente complesso e problematico qui, trovano terreno favorevole e si sviluppano.

È, senza dubbio, un riconoscimento e una presa di posizione di significativa importanza per Favara, che arriva da un soggetto esterno alla città e da un’organizzazione che rappresenta gli operatori del settore maggiormente produttivo del territorio.

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)