Il treno della terza edizione di RASSEGNAti stagione 2018-2019 organizzata dalla Cioppy Group Events è partito il 10 Novembre scorso. E dopo una partenza non al massimo e, sicuramente, non come programmata Giuseppe “Cioppino” Crapanzano con lo spettacolo di Tony Sperandeo, il cartellone ha incassato successi uno dopo l’altro anche con l’atteso ritorno delle storiche Compagnie teatrali di Favara, oltre le rappresentazioni con attori di livello nazionale. 

4Quando i favaresi, vittime di aspetti negativi, dicono “Favara è un’altra cosa”, Favara è cultura, teatro, un grande lavoro tutto in salita degli stessi cittadini che dimostrano con i fatti, inventiva, coraggio e con tanta fatica la vera immagine della città. A cartellone non concluso, Cioppino ha raggiunto già il suo obiettivo offrendo spettacoli di2 grande successo, che hanno emozionato e divertito il pubblico presente nel teatro San Francesco. E il pubblico ha partecipato doppiamente con il suo attento silenzio e gli applausi a 6scena aperta, come sabato e domenica scorsa con la rappresentazione della commedia brillante di Achille Campanile “Il povero Piero”, tradotta in dialetto siculo-favarese e liberamente adattata da Lilia Alba “A morti spara e … a cu acchiappa acchiappa”.5

La prima, dicevamo, è stata sabato 9 e la replica ieri. Il secondo appuntamento è stato necessario perché i biglietti della prima sono andati esauriti dopo pochi giorni dalla messa in vendita.

Teatro affollato e applausi a consumarsi le mani per Lilia Alba e Dino 1Patti che hanno curato la regia e allo stesso modo per tutti gli attori: Stefania Bellavia, Carmelo Sutera Sardo, Carmelo Capodici, Simone Trupia, Lucia Milia, Andreana Abbate, Dino Patti, Lilia Alba, Gino Sorce, Alessio Marucci, Annamaria Bennardo, Liliana Muscarà, Giuseppe Bennica, Lara Iacono, Lillo Attardo, Gaetano Minio, Carmela Del Popolo, Angelo Contrino e Geta Tabone.

Davvero bravi tutti.