In manette un catanese

Carabinieri Agrigento. Controlli in città e nelle relative periferie. Prosegue l’azione di contrasto in materia di illecita detenzione di sostanze stupefacenti. In manette un catanese sorpreso in possesso di oltre un Etto di “Hashish”.

Nelle ultime ore, alle prime luci dell’alba, durante una serie di servizi di prevenzione generale effettuati nel capoluogo e nelle relative periferie, disposti dal Comando Provinciale Carabinieri Agrigento, una pattuglia dell’Arma, nel transitare nei pressi della locale Casa Circondariale, ha notato che il conducente di un’auto ha improvvisamente fatto una strana manovra, come per voler evitare di incrociare l’auto dei militari. A quel punto, è scattato immediatamente l’ALT, lungo la strada che conduce a Favara. L’individuo a bordo dell’auto, un insospettabile 57 enne della provincia di Catania, si è subito fermato, cercando di far apparire di essere tranquillo ma in realtà i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno subito percepito che c’era qualcosa che non andava nel suo strano atteggiamento. Ed infatti, da un successivo e minuzioso controllo dell’auto, da sotto un sedile, è saltato fuori un involucro di “Hashish” del peso di oltre un etto, sostanza che se ceduta al dettaglio avrebbe potuto sicuramente fruttare alcune centinaia di euro.

L’uomo, di professione agricoltore, nell’immediatezza non è stato in grado di fornire alcuna giustificazione sulla sua presenza in quel luogo e sul possesso del panetto di droga. A quel punto, i Carabinieri gli hanno subito stretto le manette ai polsi con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” e l’Autorità Giudiziaria ha disposto che il 57 enne venga trasferito in carcere.

sop

Lascia un commento

  • (non pubblicato)