Pippo Spataro, segretario territoriale Cittadinanzattiva Agrigento

Ci pervengono purtroppo, lamentele e proteste da parte degli studenti dell’Università di Agrigento, poiché molto spesso non riescono a partecipare o alle lezioni o agli esami dovuto al fatto che i docenti  spesso non vengono nella sede distaccata di Agrigento.

Tutto questo determina uno stato di disaggio di incertezza e di grande rabbia dei ragazzi, che spostandosi dai vari paesi dell’ hinterland  della vasta provincia agrigentina, per partecipare alle lezioni o agli esami finiscono per ritrovarsi nelle varie aule senza i loro professori.

Gli studenti di questo ateneo, si sono rivolti a Cittadinanzattiva per dare voce alla loro protesta, che crediamo giusta e legittima.

Tutto ciò, determina nei ragazzi uno stato di sfiducia, di incertezza, di precarietà, che fa sicuramente allontanare gli studenti da questo bel distaccamento universitario.

Si è avviata di nuovo questa sede universitaria, con un nuovo percorso amministrativo di cui il Magnifico Rettore prof. Micari ha creduto e ha puntato con nuovi corsi e nuove facoltà, con grande sacrificio e impegno da parte di tutti e soprattutto da parte della Regione Siciliana nella persona dell’assessore La Galla che finanzierà’ questo polo universitario, che ormai era destinato a chiudere i battenti ed essere consegnato in mano ai vandali.

Noi capiamo, i disaggi e le ragioni a cui vanno incontro i vari professori nel venire nella  sede distaccata di Agrigento, dove viabilità e servizi sono carenti, ma non si può far chiudere per ciò una sede universitaria distaccata, magari incoraggiando costoro, con ulteriori incentivi economici che possano alleviare tali disaggio oppure trovando soluzioni idonee alternative.

Facciamo un appello, a nome della cittadinanza tutta e soprattutto a nome degli studenti di questa provincia, al Magnifico Rettore dell’Università di Palermo Prof. Micari, affinché possa trovare il modo, di poter risolvere e porre fine a  questo increscioso fenomeno, che se ancora perpetrato per lungo tempo, può portare solo alla chiusura di questo polo universitario per mancanza di inscritti.

Un polo universitario molto importante e di prestigio per Agrigento, per uno sviluppo culturale ed economico di questa citta’.

 

Il responsabile territoriale

           Pippo Spataro