Su segnalazione di alcuni commercianti e cittadini Agrigentini, DENUNCIAMO la nascita dell’ennesimo SUK a San Leone, un suk di merce contraffatta “in piena regola” e SENZA REGOLE.
Con nostra PEC, Abbiamo denunciato il tutto alla Procura della Repubblica, vorremmo conoscere con quale otto pubblico è stato autorizzato, chiediamo il perché si continuano a perseguitare i commercianti ITALIANI, SICILIANI, AGRIGENTI, ed invece si “AGEVOLA LA VENDITA ED IL PROLIFERARE DI MERCATI DI MERCE CONTRAFFATTA IN TUTTA LA CITTA’ con grave danno di immagine.
In pieno centro balneare, dentro il porticciolo turistico che dovrebbe e potrebbe essere il fiore all’occhiello della nostra estate, in terreno demaniale, si effettua senza nessun controllo la vendita di merce contraffatta senza controlli mentre l’amministrazione si vanta e sposta le attenzioni su altro.
Sarebbe opportuno conoscere quanto introita il comune dalla occupazione di suolo pubblico(con tanto di bancarelle, gazebi ed annessi ombrelloni) e di conseguenza il piano della sicurezza delle aree adibite a mercati e fiere estemporanee senza alcun permesso.
#operazioneverità

Il Coordinatore
Giuseppe DI ROSA