Tragedia ieri ad Aspra, durante i festeggiamenti della vigilia di ferragosto.

Un uomo di circa 60 anni è morto dopo il tradizionale bagno di mezzanotte nel tratto di mare lungo la costa della frazione marinara di Bagheria,  particolarmente burrascoso ieri notte per il vento di tramontana.

L’uomo in compagnia di un parente stava facendo il bagno e da principio le onde avevano travolto entrambi mettendo subito in apprensione tutti i presenti  che hanno iniziato a cercarli sulla spiaggia e in mare.

Immediata è scattata la macchina dei soccorsi. Sul posto sono intervenute auto dei carabinieri, della Polizia di Stato per iniziare le immediate ricerche e due autoambulanze per il soccorso mentre sopraggiungeva anche una motovedetta della Guardia costiera.

Intervenuto anche il vice sindaco di Bagheria Daniele Vella e il tenente responsabile della polizia municipale Salvatore Pilato che si sono recati presso la banchina del porto di Porticello dove è stato condotto l’uomo dalla motovedetta.

Inutili tutte le operazioni di soccorso.

L’uomo era cianotico e non sono servite le operazioni di rianimazione.

La salma è stata riconsegnata alla famiglia stamani intorno alle 4.

«È una tragedia che ha funestato un giorno di festa – ha detto il vicesindaco Vella – «le condoglianze di tutta l’amministrazione alla famiglia del defunto».

Il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli si unisce al cordoglio: «Siamo vicini  ai familiari  in questo momento che da festa di è trasformato in tragedia dolore».

sop