Autore: Vincenzo Cavaleri

Organizzato dal Ce.P.A.S.A, con la collaborazione delle associazioni Socialismo XXI e Socialismo Oggi, si è svolto l’incontro di studio sul tema: Autonomia differenziata e insularità. Quale futuro per l’Italia? L’evento è stato ospitato nella sala Fazello del Museo Archeologico di Agrigento e, dopo l’introduzione ed i saluti di Paolo Cilona (giornalista, scrittore, fondatore del Ce.P.A.S.A. e del premio Telamone), ha fatto registrare gli interventi di Salvo Andò (docente universitario emerito e più volte ministro della Repubblica),  Enzo Di Natali (teologo ed intellettuale cattolico e scrittore), Giovanni Tesè ( avvocato, esperto di dottrina sociale cristiana e saggista), Stefano Scaduto (avvocato e…

Leggi tutto

E’ stata una domenica di grande successo e partecipazione di pubblico quella di ieri che ha ospitato il ritorno del Carnilivaruni camastrese. Un evento che fa parte delle locali tradizioni popolari, ma che da moltissimi anni non veniva più organizzato. Gli ultimi Carnilivaruna si erano svolti sotto la sapiente mano organizzativa di Bartolo Tesè, oggi deceduto, in onore del quale il sindaco Dario Gaglio e l’assessore allo spettacolo Luca Farruggio hanno voluto rinnovare la tradizione locale. C’è stata una gran bella sfilata di carri allegorici e di gruppi mascherati, con un partecipato spettacolo musicale in piazza che ha fatto registrare…

Leggi tutto

A partire dalle ore 17,15 di oggi, domenica 25 febbraio, si può votare Naro quale borgo dei borghi. Infatti, da quell’orario, sul sito web https://www.rai.it/borgodeiborghi/  è pubblicata e resa raggiungibile una pagina di presentazione dei 20 borghi in concorso per il titolo Il Borgo dei Borghi 2024: uno per ogni regione d’Italia; per la Sicilia c’è quello di Naro, in provincia di Agrigento.  Una volta raggiunta la pagina predetta, gli utenti sono invitati a votare il proprio borgo preferito, mentre la classifica finale e quindi la nomina di Borgo dei Borghi 2024 viene svelata durante una prima serata speciale del…

Leggi tutto

Otto consiglieri comunali scrivono una lettera aperta alla cittadinanza per informarla su una presunta mala gestio del servizio dei rifiuti e, in genere, di igiene urbana. I consiglieri lamentano anzitutto che sono stati liquidati al raggruppamento temporaneo di imprese che gestisce il servizio oltre 45 mila euro che invece erano state precedentemente accantonate per la costruzione del Centro Comunale di Raccolta (CCR). Come mai -si chiedono gli otto consiglieri comunali- è stata respinta la mozione che chiedeva chiarimenti e spiegazioni sull’erogazione di questa somma a fronte di un Centro di raccolta Rifuiti non ancora realizzato? Come mai l’attuale assessore ai…

Leggi tutto

Respinto il ricorso in appello di Ignazio Messina nei confronti di Fabio Termine, rappresentato e difeso dagli avvocati Girolamo Rubino, Calogero Marino e Giuseppe Impiduglia. L’appello presso il CGA riguardava la riforma della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, innanzi al quale Ignazio Messina aveva reclamato di non essere stato eletto al primo turno per soli 18 voti, sostenendo che l’attribuzione dei voti in alcune sezioni elettorali era stata inficiata da irregolarità ed errori, che avevano determinato il mancato raggiungimento del numero di voti validi superiore al 40% sufficiente alla sua proclamazione già al primo turno a sindaco. Ma…

Leggi tutto

Coldiretti Sicilia ha scritto al presidente della Regione Renato Schifani, lanciando un grido d’allarme in favore degli agricoltori e degli allevatori della terra siciliana e chiedendo soluzioni immediate e robuste. Ne abbiamo parlato con Ignazio Gibiino, vice presidente regionale e presidente provinciale di Agrigento della Coldiretti Sicilia. Dottore Gibiino, sono divenute davvero drammatiche le condizioni dell’agricoltura in Sicilia, più  drammatiche di quelle del resto d’Italia? Indubbiamente. Perché in Sicilia c’è anche il problema gravissimo della siccità. Gli allevamenti bovini e ovi caprini, per esempio, rischiano di assottigliarsi ogni giorno di più,  perché da mesi ormai non c’è pascolo e anche il…

Leggi tutto

Davide Maria Vasta di Sud chiama Nord e Nicola Catania di Fratelli d’Italia sono i primi due deputati a perdere il loro seggio all’ARS. Si aspetta adesso l’esito degli altri giudizi d’ineleggibilità che riguardano i deputati regionali Dario Daidone e Giuseppe Catania (entrambi di Fratelli d’Italia) e del ricorso elettorale (per una questione di nuovo conteggio dei voti presi) avverso Giuseppe Laccoto (Lega). Come si ricorderà, l’ARS ha bocciato la legge salva-ineleggibili, fortemente voluta dal gruppo ARS di Fratelli d’Italia, e quindi vanno avanti i procedimenti giudiziari elettorali che potrebbero portare ad altre sostituzioni negli scranni dell’ARS. Non solo. Pare…

Leggi tutto

Claudia Rizzo, attrice e cantautrice siciliana, originaria dell’agrigentino e nativa di Favara, debutta al Teatrosophia di Roma, in via della Vetrina 7, a due passi da piazza Navona, sabato sera 24 febbraio. Presenterà il suo album Radici di un mare aperto, undici brani tra tradizione e innovazione che costituiscono un progetto musicale nel quale è vivo e vitale l’amore per la propria terra, resa più attraente dalle buone temperature e dal meraviglioso mare. Il concerto cantautorale di Claudia Rizzo trasmetterà agli spettatori la vision di una Sicilia rallegrata dai suoni e dai colori, in un viaggio senza tempo, nel quale…

Leggi tutto

La scorsa settimana il TAR-Sicilia di Palermo ha emesso un’interessante sentenza in tema di ricorsi collettivi e ricorsi cumulativi. La sentenza riguarda un giudizio promosso da alcune strutture private accreditate e convenzionate con il SSR per l’erogazione di prestazioni specialistiche ambulatoriali nelle seguenti branche: laboratorio di analisi cliniche, radiologia e fisiokinesiterapia. Il giudizio è basato su un ricorso introduttivo poi integrato con diversi motivi aggiunti per ottenere l’annullamento di una serie di atti e provvedimenti dell’assessorato regionale alla salute e delle ASP siciliane. Tra questi atti e provvedimenti ci sono: 1)-il decreto assessoriale sugli aggregati di spesa per l’assistenza specialistica…

Leggi tutto

Due anni fa come oggi è scomparso, all’età di 60 anni, dopo una lunga ed estenuante malattia che non gli ha dato scampo, Pippo Morello, una dei politici più dinamici e capaci, espressi dalla Città di Naro tra la fine del secolo precedente e la prima parte del secolo corrente. Nato a Catania il 22-08-1961, è deceduto a Milano il 17-02-2022, mentre si trovava ricoverato in ospedale per combattere la grave malattia che l’aveva colpito. Più volte consigliere comunale e -nel periodo dal 2004 al 2007- presidente del consiglio comunale, Pippo Morello è stato sindaco di Naro, una prima volta,…

Leggi tutto