Anna Alba ha dichiarato in diverse occasioni di essere stata lasciata sola.

In suo soccorso, circa otto mesi fa, il M5s mandò un gruppo di assessori che non riuscirono, comunque, a non farla sentire sola al punto tale che tre su quattro degli inviati “accompagnatori” delusi dai risultati hanno abbandonato la Giunta.

Adesso, chi farà compagnia alla scompagnata Anna Alba? Proviamo a fare alcune ipotesi.

Vero è che alcuni consiglieri grillini “minacciano” di passare all’opposizione, è pur vero che altri loro colleghi dell’opposizione sono pronti a transitare nella maggioranza. Non c’è “russura”. Sono convinti che l’opinione pubblica sia interessata ad altri mille problemi e quasi non si accorge del loro teatrino. Non sanno o fanno finta di non sapere che i favaresi li hanno già giudicati e condannati. Purtroppo, sanno, altrettanto bene, alcuni dei nostri eroi del Palazzo di essere stati eletti dagli amici e dai parenti, ragione per la quale l’opinione pubblica può benissimo andarsi a fottere.

Su questa ipotesi, Anna Alba potrebbe tenerli buoni, buoni fino alla fine del suo mandato elettorale, semplicemente mantenendo gli equilibri avendo cura di non spegnere la speranza. La caramella pronta in tasca senza darla.

Come non si spegne la speranza?

Attualmente la giunta, vuota di tre assessori, non può deliberare per mancanza di numero legale, ostacolo che si supera con la nomina di un solo assessore. Tra i tanti che aspettano, non volendo deludere alcuno, sarebbe un’ottima strategia nominare una persona assolutamente estranea ai “richiedenti” assessorato. Una che viene da un paese lontano, ipotizziamo Bagheria. Una persona di Bagheria con delega al Bilancio, assessorato che nessuno desidera.

Salvati gli equilibri, dovrebbe Anna Alba perdere tempo per le successive nomine. Qualcuno potrebbe fare scuola ai politici favaresi nell’arte di perdere tempo?

Siamo in estate, in piena pausa estiva, si aspetterà l’autunno e dopo si metteranno in atto le innumerevoli strategie del caso. A Natale si nominerà il secondo assessore e al resto penserà la sorte.

Ma non sarà così, Anna Alba vuole rilanciare la sua amministrazione e procederà in fretta e, quasi sicuramente, non c’è transumanza politica e nessuna pressione per ottenere assessorati.

Diciamo che per esorcizzare la vicenda politica mi sono dato a strane ipotesi.

Lascia un commento

  • (non pubblicato)