Michele Sodano

Salvini, tra un cocktail e un altro in spiaggia, si é dimenticato che gli Italiani hanno sostenuto, e incoraggiato fortemente, un contratto di governo, che, in un solo anno, ha fatto salire l’occupazione ai massimi dal 1977, ridato dignità a milioni di cittadini con il reddito e la pensione di cittadinanza, aumentato la sicurezza dei lavoratori con la stabilizzazione dei contratti a tempo determinato, aiutato il Sud a emergere dal divario di infrastrutture e servizi con il nord e prodotto la legge anticorruzione più efficace d’Europa.

Adesso che vuole staccare la spina, si assumerà tutte le responsabilità di aver fermato un percorso che era già avviato, credendo di poter incassare un risultato elettorale a lui più favorevole rispetto al 2018. Ha preferito quindi gli interessi del partito a quelli degli Italiani.

Noi, durante questo anno, non ci siamo mai fermati e non ci fermeremo neanche adesso, perché sappiamo che attraverso la politica si cambiano le sorti di un popolo e si eliminano sprechi e privilegi. Questa è stata e sarà sempre la nostra grande battaglia, la battaglia degli Italiani dapprima stanchi e disillusi, ma che adesso, grazie al Movimento 5 Stelle, sono più coraggiosi e determinati e non disposti a fare passi indietro.